Si masturbava in pubblico sulla pista ciclabile tra Vasto e San Salvo: denunciato 38enne - L’uomo si è dato alla fuga in spiaggia, ma è stato raggiunto
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


24 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 22/08

Si masturbava in pubblico sulla pista ciclabile tra Vasto e San Salvo: denunciato 38enne

L’uomo si è dato alla fuga in spiaggia, ma è stato raggiunto

Foto di repertorio

Si stava masturbando in pubblico sulla pista ciclabile che collega Vasto Marina e San Salvo Marina nonostante la presenza di numerose persone, tra le quali anche bambini. Per questo motivo un 38enne (A.G.) dovrà rispondere di atti osceni. L'episodio è avvenuto poco prima delle 8 in un tratto altamente visibile anche dalle auto in transito sulla SS16, praticava autoerotismo.

"Nello specifico – spiega il commissario Fabio Capaldo – su segnalazione di alcune cittadini che a quell’ora praticavano attività fisica, personale della squadra volante si poneva alle ricerca dell’uomo che, vistosi scoperto da alcuni passanti, si era dato alla fuga a bordo di una bici; lo stesso era stato inseguito anche da un militare fuori servizio, che aveva assistito alla scena e che si coordinava con le forze dell’ordine.

Nonostante i tentativi di far perdere le proprie tracce, tentando di confondersi tra i bagnanti in spiaggia, il turista veniva rintracciato e bloccato dagli operatori.

Dalla ricostruzione dei fatti e dalle dichiarazioni di alcuni testimoni, emergeva che questi, incurante di chiunque transitasse a quell’ora sulla pista ciclabile, si masturbava a ridosso della stessa, rivolto verso la SS16, nonostante vi fossero già numerose persone, tra cui bambini, che facevano attività sportiva".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi