Gli studenti del Mattioli con l’AAA di Vasto al Simposio Internazionale sul volo ipersonico - Esperienza formativa a Pozzuoli per due studenti vastesi
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 03/06/2019

Gli studenti del Mattioli con l’AAA di Vasto al Simposio Internazionale sul volo ipersonico

Esperienza formativa a Pozzuoli per due studenti vastesi

Interessante esperienza formativa per Corrado Sambrotta e Vincenzo Squadrone, del Polo Liceale Mattioli di Vasto, che hanno partecipato al 3° Simposio internazionale sul Volo Ipersonico. I due allievi della classe 5ª C, accompagnati dal docente di matematica e fisica Evasio Catalano e dal segretario della sezione di Vasto dell'Associazione Arma Aeronautica, Roberto Bruno, sono stati il 30 e 31 maggio all'Accademia Aeronautica di Pozzuoli dove si è tenuto l'incontro "che ha riunito esperti altamente qualificati e ricercatori di vari paesi, università, enti ricerca e industria per il confronto e lo scambio di esperienze e la promozione di sinergie e cooperazione nazionali, europee e internazionali nello sviluppo del volo ipersonico e dei relativi velivoli ipersonici, sia in ambito civile che di difesa".

Al Simposio, organizzato dall'Associazione Arma Aeronautica RomaDue in collaborazione con Centro Studi Militari Aeronautici, Distretto Aerospaziale Campania, Ministero Difesa, ENAC, ENAV, Regione Campania, Aeronautica Militare Italiana, AAA Napoli e Leonardo, sono intervenuti il Centro Italiano Ricerche Aerospaziali, l'Istituto Centrale Aeroidrodinamica Mosca, la Qeensland University Australia, il Centro Aerospaziale Tedesco, il Centro Europeo di Ricerca e Tecnologia Spaziale, la Thales Alenia Space Italia, i Politecnici di Torino, Milano e Bari, le Università di Padova, Cagliari, Roma La Sapienza e Campana, il Reparto Medicina Aeronautica e Spaziale, l'Ufficio per lo Spazio e Gruppo Ingegneria Aerospazio AM, l'ASI, e gli ex Capi di Stato Maggiore dell'Aeronautica.

"Gli ambiti trattati sono stati: Guida e controllo velivoli ipersonici, Aerodinamica, Termodinamica, Sistemi avanzati di propulsione, Simulazione flussi alte velocità, Modelli teorici avanzati e metodi numerici per flussi ipersonici, Analisi dinamica velivolo ipersonico, Materiali alte temperature, Protezione termica, Prove sperimentali propulsori volo supersonico e ipersonico, Progetto aerodinamico e termico sistema propulsione ipersonico, Razzi ibridi, Carichi strutturali e termici, Tecnologie multimissione, Voli suborbitali, Medicina aeronautica nel volo ipersonico, Progetti e attività ESA, Controllo e gestione spazio aereo, Trasporto commerciale suborbitale, Nuove sfide e potenziale impatto sviluppo mezzi ipersonici su sicurezza globale e regionale, Programmi nazionali, europei e internazionali.

Il professor Catalano e gli studenti Sambrotta e Squadrone  - spiega una nota dell'AAA Vasto - hanno sottolineato durante e a fine simposio il livello del tema trattato, l'alto profilo di relatori e ricercatori e il loro impegno e spirito di unione a prepare togheter a winning final, come mostrava una slide, per la soluzione alle molteplici complessità che caratterizzano il volo ipersonico. La delegazione Mattioli ha ringraziato AAA Vasto, presidente Lgt. Ciro Confessore, per questa importante opportunità e AAA Vasto si è congratulata con la delegazione Mattioli per aver fatto onore alla scuola e agli studenti stessi. Un grazie alla dirigente Maria Grazia Angelini e alla prof. Rosa Lo Sasso per l'accoglimento della proposta AAA Vasto e ai Generali Giuseppe Cornacchia Coordinatore Simposio ed Enrico Degni Comandante Accademia Aeronautica per la disponibilità e l'accoglienza, perché il coinvolgimento al Simposio di giovani studenti crea un'alleanza forte tra generazioni e territori". 

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi