Vasto   Sport 22/03

“Tennistavolo Vasto” conquista la 2ª posizione nella classifica finale

Si chiude a Reggio di Calabria il campionato italiano femminile

Tennistavolo VastoVASTO - L’ultima trasferta di Reggio Calabria ha siglato uno straordinario successo delle ragazze del “Tennistavolo Vasto” che hanno praticamente lasciato molto poco alle avversarie nei tre incontri disputati. Oltre le due partite di cartello previste dal calendario contro la squadra di casa del “Casper Reggio Calabria” e la gara di ritorno contro il “Frassati Napoli”, nel contesto, è stato disputato anche il recupero della prima giornata rinviata per covid e che vedeva la formazione vastese opposta sempre alla compagine del Frassati Napoli.

Entrambi le gare contro il Frassati hanno visto trionfare la squadra vastese per 4 a 0. Nella prima con le vittorie di Sofia Ivanova su Margherita Cerritelli, di Ecaterina Mardari su Ginevra Giacobelli, di Giulia Ciferni su Simona Ettari e di nuovo Mardari su Cerritelli; nel secondo match sempre con le vittorie di Ivanova su Ettari e Cerritelli, di Ciferni su Giacobelli e di Mardari di nuovo su Cerritelli.

Senza storia anche lo scontro con la squadra di casa del “Casper Reggio Calabria” che ha registrato l’affermazione delle vastesi con un nettissimo 4 a 1 che non ha lasciato scampo alle reggine. Due i punti della Ivanova su Arianna Creaco e Claudia Minutoli, due punti anche per la Mardari ai danni anch’essa della Creaco e di Chiara Conidi. Un solo punto per le calabresi conquistato dalla Minutoli ai danni della nostra Giulia Ciferni.

Bottino pieno di 6 punti per le vastesi che si portano così a 15 punti in classifica generale, dietro l’Ausonia Enna a 18, proiettandosi al secondo posto della classifica finale chiudendo in bellezza un campionato iniziato con la volontà di conquistare
null’altro che l’obbiettivo salvezza. In terza piazza chiude a 13 punti il Norbello della vastese Gaia Smargiassi ed a seguire il Napoli dell’altra Vastese Margherita Cerritelli a 6 punti: in ultima posizione le romane dell’Eureka e le reggine del Casper entrambe a 3 punti e retrocesse in serie B.

Così l’allenatore delle vastesi, Paolo Caserta: «Le ragazze hanno da subito, con determinazione dettato le linee di gioco alle avversarie che sono apparse chiaramente in difficoltà di fronte alla perentorietà delle nostre azioni. Quasi sempre senza storia gli incontri che, tranne qualche raro caso - conclude - sono sempre stati in netto favore delle nostre».

Un concentramento assolutamente in discesa, a detta del tecnico vastese, che lascia più di qualche rimpianto nel cuore della società e della squadra che forse con una maggiore continuità di rendimento avrebbe potuto oggi trovarsi in cima a giocarsi i Play Off ed il passaggio in A1.

«Non avevamo costruito la squadra per la conquista dei play off, certo che, alla luce di quanto palesatosi in seguito, le nostre aspirazioni potevano mirare a qualcosa di più, magari con qualche innesto importante - riferisce il Presidente dell’Associazione pongistica vastese Stefano Comparelli - siamo comunque oltremodo soddisfatti di quanto espresso dalle ragazze che hanno da subito mostrato una salda compattezza oltre il mero aspetto tecnico sportivo».

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi