Giro di vite contro l’abusivismo, controlli a tappeto e sequestri - Tre giorni di intensa attività da parte di polizia municipale, carabinieri e polizia
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


26 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 06/07/2016

Giro di vite contro l’abusivismo,
controlli a tappeto e sequestri

Tre giorni di intensa attività da parte di polizia municipale, carabinieri e polizia

Il chiosco di frutta controllatoIntensa è stata l’attività della Polizia Locale negli ultimi giorni, in materia di controllo antiabusivismo, in particolare nei giorni 4, 5 e 6 luglio.

Nella giornata di lunedì, come spiegato dal tenente Giuseppe Del Moro, comandante della polizia municipale, "è stata sequestrata a diversi soggetti extracomunitari, merce consistente in occhiali da sole, auricolari, batterie per smartphone, cuffie, ecc.., in violazione della legge 135/99".

Analoga operazione nella serata di martedì, "durante la quale soggetti extracomunitari venivano sorpresi ad occupare il Lungomare Cordella con diversi banchi sui quali esponevano merce finalizzata alla vendita. Alla vista degli agenti, molti di questi si dileguavano dandosi alla fuga, abbandonando la merce (foulard, cinte, fasce per capelli, cover per cellulari,orecchini,bracciali, anelli, cuffie, ecc.), che veniva posta sotto sequestro. Tale operazione veniva eseguita congiuntamente ad operatori del locale Commissariato".

L'ultimo sequestro in ordine di tempo questa mattina, durante ulteriori controlli effettuati insieme ai carabinieri e alla polizia di Stato. Nel mirino delle forze dell'ordine, questa volta, la vendita in forma itinerante di frutta, verdura e alimenti vari: "Nella circostanza - ha spiegato il comandante Del Moro - si è proceduto al sequestro di merce consistente in frutta e verdura (albicocche, fichi, cocomeri, peperoni, arance, melanzane, ecc) e attrezzature funzionali alla vendita. La merce sequestrata, in quanto merce deperibile, è stata devoluta ad associazioni benefiche no-profit, quali l’Istituto Genova Rulli, il Convento Incoronata e l’Associazione Il Recinto di Michea, aventi, tutti, sede nel territorio comunale".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi