Quarantena time: meno male che c’è internet - Picchi del +528% di connessioni online

Segui Zonalocale MAGAZINE su Facebook

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


24 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Magazine   Tech 22/04/2020

Quarantena time: meno male che c’è internet

Picchi del +528% di connessioni online

Come sono cresciuti i numeri di internet in quarantenaLa quarantena che tutti gli italiani sono stati chiamati ad affrontare ha cambiato radicalmente le nostre abitudini. Dal lavoro allo svago, tutto si è svolto sul web. Internet, infatti, ha alleviato la quarantena a tutti gli italiani che stanno avendo così la possibilità di svagarsi, informarsi e tenersi in contatto con le persone più care grazie a social e programmi di videoconferenza. Senza dimenticare che si sono viste per la prima volta nuove modalità di lavoro (per quei lavori d'ufficio) ma anche per la scuola.Ed in più, fattore da non sottovalutare, internet ha permesso agli italiani di svagarsi e di giocare ai giochi tanto amati come NetBet slot machine e tutti gli altri presenti sul web. 

 I numeri in Europa

Il comportamento degli utenti durante la quarantena è cambiato un po’ in tutta Europa. In Germania sono esplose le visite ai siti e alle app di informazioni sulla salute (+199%); in Spagna (+299%) e Francia (+282%) quelle sui siti e app legati all'istruzione; l'Italia è interessata alle news generaliste ed economiche, vince con distacco nella categoria di siti e app che trattano dieta e fitness, ma è tra le ultime nelle librerie online.

Sono i risultati di una indagine condotta da Comscore in 5 paesi europei colpiti dall'epidemia (Italia, Spagna, Germania, Francia e Gran Bretagna). C'è un boom delle visite ai siti o alle app relative al mondo famiglia e ragazzi: +528% in Francia, +332% in Germania, +134% in Italia, +520% in Spagna e +209% nel Regno Unito. Mentre l'utilizzo di siti e app di messaggistica istantanea è quasi raddoppiato in Italia e Spagna. Infine, il business e la finanza sono le categoria di siti il cui numero di visite è aumentato già da gennaio, quando l'epidemia è esplosa in Asia.

 Le app di messaggistica

Ovviamente non potendo incontrare gli amici, durante la quarantena la parte del leone la recitano le app di messaggistica. Whatsapp, ad esempio, ha conosciuto un boom incredibile. Si tratta dell’applicazione più nota ed usata attualmente in Italia. Grazie alla sua interfaccia semplice ed intuitiva, molti utenti la sfruttano sia per le chat singole che quelle di gruppo. Compatibile sia con i dispositivi Android che con quelli prodotti dalla Apple, essa ti permette di inviare messaggi scritti o vocali, file o foto. Inoltre ha una buona selezione di emoticon o gif da aggiungere alla conversazione.

C’è poi Wechat, che vanta un gran numero di utenti ed è perfetta per le videochiamate o le chat di gruppo. Facile da usare e con tantissimi sticker, te la consigliamo anche perché include molti giochi che possono rompere la monotonia. Pur essendo principalmente utilizzata in Cina, essa dispone di funzionalità con cui puoi anche competere con i tuoi amici per il numero di passi fatti. 

Anche Viber include una buona quantità di giochi, ma a differenza delle altre applicazioni di messaggistica, questa ti permette anche di conoscere nuove persone. Esiste infatti una sezione interamente pubblica, in cui puoi fare tante nuove amicizie, l’ideale in questo periodo di quarantena per il Coronavirus. Ti consigliamo di usare quest’app per scrivere messaggi, mandare audio e tantissimi emoticon divertenti.

Uno degli aspetti più positivi di Skype è che potrai utilizzarlo sia sul computer che sui dispositivi mobili. Essa è perfetta per le videochiamate e i messaggi da mandare sia all’interno delle chat singole che a quelle di gruppo. Ancor di più, sarai libero di acquistare un numero di telefono, effettuare traduzioni in chat e persino intrattenere delle conference call o colloqui con aziende internazionali.

Con oltre 100 milioni di utenti, Telegram si posiziona tra le app di messaggistica istantanea più utilizzati nel 2020. Veloce, sicura, compatibile con un gran numero di dispositivi e utilizzabile anche su PC, essa ti permette di inviare una quantità illimitata di media o file. Scegliendola, potrai utilizzare tantissimi sticker, gif, modificando anche video o foto. Interamente gratuita e senza pubblicità, devi sapere che quest’app ti permette anche di creare gruppi con un numero massimo di 200.000 persone.

Le app per le videochiamate

Durante questa quarantena non potevano di certo mancare le videochiamate. Zoom, ad esempio, è all’improvviso sulla bocca di tutti. Il menu è solo in inglese. Funziona anche da PC. Su cellulare, basta scaricare l’app e se non si vuole fare un account è sufficiente utilizzare il link della videochiamata di qualcuno che è iscritto. Ha una buona qualità video e supporta fino a 100 persone contemporaneamente. Peccato che la versione gratuita consente al massimo 40 minuti di conversazione.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Ti è piaciuto questo articolo? Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici.

Azienda, professionista o artigiano? Racconta i tuoi prodotti o servizi sul Magazine, scopri qui come fare

Commenti






Chiudi
Chiudi