Segui Zonalocale MAGAZINE su Facebook

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


24 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Magazine   Moda 23/02/2021

Quando classe e stravaganza convergono in un solo marchio

Storia di un brand storico

Thierry Mugler, una sfilataIl marchio Mugler si è guadagnato col tempo un posto nell’elite dei migliori brand del campo della moda. Il brand viene creato nel 1975 e in breve tempo pubblico e stampa ne sono sedotti, tanto da farne uno degli stilisti simbolo degli anni '80. Madonna, Sharon Stone e Diana Ross sono alcune delle dive che in quegli anni commissionano a Thierry Mugler look sorprendenti.

Thierry Mugler nasce a Strasburgo nel 1948. Da giovanissimo le sue passioni sono la danza, che pratica a livello professionale, e il design d’interni. Nel 1970 si trasferisce a Parigi, dove lavora come vetrinista nella boutique Gudule. Nel tempo libero segue corsi di arte decorativa e disegna abiti, iniziando a indossare i suoi modelli nella vita di tutti i giorni. Parigi, Londra, Milano e Barcellona sono solo alcune delle mete dei suoi viaggi, dove piacere e lavoro si mischiano, nel nome di una carriera da designer freelance che in sette anni rende Mugler interprete di un’estetica unica e stravagante. Nel 1973 lo stilista lancia la sua prima linea Café de Paris e nel 1975 crea il suo marchio. Il suo stile si distingue per i tagli netti e angolari, il vitino a vespa, le spalline ampie e imbottite e il rifiuto delle stampe.

Nel tempo anche i prodotti della linea Mugler profumi conquistano un pubblico sempre più ampio. Un esempio? Mugler Cologne Come Together. Si tratta di una fragranza fresca e leggera. Appartenente al gruppo Aromatico Verde, come una seconda pelle, aspira a sublimare la tua personalità con le sue note singolari. La fusione tra il petitgrain e i muschi bianchi per infondere quella freschezza sensuale e tenace dei corpi che si intrecciano e la nota segreta S che, invece, lascia sulla pelle il ricordo intimo e indimenticabile dell’unione in assoluto più conturbante.

Tra i profumi più amati degli ultimi anni c’è Alien eau de parfum. Alien richiama la bellezza e la sensualità dei Paesi di cui è originario, con le sue delicate note mielate, che in alcuni momenti richiamano quasi le sensazioni dei fiori d’arancio, le loro sfumature dolci e persistenti. Forse è proprio questo il motivo per cui Thierry Mugler ha privilegiato questa particolare varietà di gelsomino per uno dei suoi profumi da donna più seducenti, perché ha un allure sensuale e armonioso, solare stando a quanto ha dichiarato in diverse occasioni proprio il suo creatore. 

D’altra parte, la musa ispiratrice di Mugler per il profumo Alien è proprio la Dea Solare, capace di risplendere e di affascinare con la sua sterminata benevolenza, soprattutto in una società alla continua ricerca di nuovi valori e di ideali da inseguire. A spingere Alien è il cashmeran, una molecola odorosa legnosa, una fragranza quasi mistica che si sposa alla perfezione con la forte simbologia che Thierry Mugler ha immediatamente voluto attribuire al suo profumo, dandole quasi la valenza di un talismano. La sensualità dell’essenza di cashmeran è forte, si percepisce subito dietro il gelsomino con il suo sensore complesso.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Ti è piaciuto questo articolo? Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici.

Azienda, professionista o artigiano? Racconta i tuoi prodotti o servizi sul Magazine, scopri qui come fare

Commenti






Chiudi
Chiudi