Segui Zonalocale MAGAZINE su Facebook

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


15 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Magazine   Marketing 01/02/2021

Come promuovere un marchio con le shopper personalizzate

Versatili e utili: aiutano a raggiungere risultati significativi per le aziende

Borse shopper: pratiche e di vari tipi Tante aziende hanno ormai capito che le shopper personalizzate sono prodotti decisamente preziosi per migliorare la visibilità di un marchio e farlo conoscere presso il grande pubblico. Versatili e disponibili in una grande varietà di versioni, le borse offrono la possibilità di conseguire risultati significativi e molto soddisfacenti a livello di marketing. Un esempio importante è quello che proviene dalle buste in carta personalizzate, ideali per gli esercizi commerciali e per le imprese che desiderano mettere in mostra la propria attenzione nei confronti dell’ambiente per attirare i consumatori più sensibili alla questione della sostenibilità.

Perché scegliere le buste personalizzate in carta

Queste buste offrono un ampio ventaglio di opzioni dal punto di vista della personalizzazione, contando che esistono diverse tecniche di stampa che possono essere utilizzate per raggiungere gli obiettivi auspicati. Uno degli elementi che possono essere modificati è quello delle dimensioni, con riferimento anche alla lunghezza dei manici. È chiaro, poi, che tutto l’aspetto grafico si può customizzare, anche in considerazione delle richieste e delle esigenze dei consumatori. Le buste in carta personalizzate vengono utilizzate soprattutto dai negozi alimentari e da quelli di abbigliamento, ma non vanno dimenticati gli store di cosmetica.

I vantaggi offerti dalla carta

Come si è già accennato, però, qualunque brand che presti attenzione all’aspetto ambientale può optare per le buste in carta, dato che stiamo parlando di un materiale al 100% riciclabile. Non deve essere lasciata al caso la selezione del materiale, che – al contrario – va adattata alla mission dell’azienda. Che siano in tessuto o in carta, le borse personalizzate sono un eccellente esempio di prodotto sostenibile. Essi hanno il pregio di rafforzare la riconoscibilità e l’identità di un brand, e di conseguenza possono essere utili per qualsiasi business.

Alla ricerca della sostenibilità ambientale

Nel settore luxury, per esempio, sono consigliate le borse prive di manici, che riscuotono un certo successo anche in ambito cosmetico: a seconda del formato possono essere paragonate a una borsa clutch o a una pochette, oltre a venire considerate accessori di moda a tutto tondo. Le buste di carta garantiscono un ampio ventaglio di benefici, fermo restando che la selezione va adattata all’ambito di riferimento e ai risultati che dovranno essere ottenuti. Chi decide di pubblicizzare il proprio marchio ricorrendo alle buste di plastica rischia di prendere una decisione sbagliata dal punto di vista dell’immagine, vista la reputazione negativa assunta da questo materiale negli ultimi anni per i suoi effetti dannosi sull’ambiente. Nel novero delle soluzioni ecosostenibili, poi, vale la pena di menzionare l’acido polilattico, le fibre di bambù e il sughero.

Le shopper di Gadget365

Le borse shopper personalizzate fanno parte del ricco catalogo di Gadget365, azienda specialista del regalo di affari personalizzato e del gadget promozionale con oltre dieci anni di storia alle spalle. Questa realtà fa parte di Assoprom, vale a dire l’associazione i cui membri sono i più qualificati produttori e distributori di articoli pubblicitari del mercato. Chi decide di affidarsi a Gadget365 ha la certezza di poter usufruire della competenza e degli alti livelli di esperienza di professionisti del settore, consapevoli del funzionamento delle campagne di comunicazione tramite l’oggetto e dei benefici che da esse scaturiscono. Convenienza e qualità sono le caratteristiche peculiari di tutti i prodotti presenti in assortimento.

La scelta del colore

Tra gli aspetti a cui si deve badare c’è di sicuro il colore. Una soluzione privilegiata in tal senso è il nero, ma si tratta di una scelta a cui possono essere attribuite connotazioni semantiche differenti nel settore della comunicazione, in riferimento in particolare al campo del lusso e del benessere. Un discorso simile si può fare per il viola, per l’oro e per il rosso, che sono tonalità vibranti e scure al tempo stesso. Stiamo parlando di colori che trasmettono a chi li guarda una sensazione molto raffinata, di classe e di prestigio: impressioni che, per altro, non riguardano unicamente le borse ma si estendono a tutto il brand e ai suoi prodotti. Il consiglio è di ricercare sempre dei materiali di pregio, come per esempio la carta imitlin, che consente di conseguire un risultato elegante e a cui è difficile restare insensibili. Qualora si decida di seguire questa strada, il suggerimento è quello di sfruttare la tecnica di stampa a caldo per la finitura del logo con una colorazione oro.

Sfruttare le shopper personalizzate come strumenti pubblicitari

Si sarà ormai capito, a questo punto, come e perché le shopper bag siano sotto molti punti di vista degli efficaci strumenti a cui affidarsi per il marketing pubblicitario. Le loro doti sono amplificate dalla longevità: si tratta, infatti, di prodotti che possono essere usati per molto tempo. Il brand che si desidera far conoscere beneficia di un notevole dinamismo, perché le shopper vengono utilizzate ovunque, in ambienti diversi e in contesti in cui sono presenti persone sempre nuove. Ecco perché, in fin dei conti, gli stessi clienti si ritrovano ad essere in maniera indiretta un veicolo dell’identità aziendale.

I vantaggi offerti dalle shopper

Con l’aiuto delle borse personalizzate qualsiasi tipo di azienda, a prescindere dal settore a cui appartiene, ha l’occasione di promuoversi e, soprattutto, di farsi notare per spiccare nei confronti dei competitor. Quello che conta, però, è essere in grado di customizzare le shopper in maniera appropriata, sapendo dove intervenire per fare in modo che il brand possa davvero risultare unico e originale. I dettagli sono spesso quelli che fanno la differenza e che garantiscono un salto di qualità: nulla può essere lasciato al caso se si desidera mettere in evidenza la value proposition di un marchio.

La promozione dei valori aziendali

Ecco, l’ultimo aspetto che vale la pena di mettere in evidenza a proposito dell’utilità delle shopper personalizzate ha a che fare proprio con la loro capacità di promuovere i valori del marchio. Si tratta di accessori creativi e al tempo stesso tecnologici, che possono essere impreziositi con un lettering esclusivo, magari reso ancora più attraente da un innovativo abbinamento di tonalità cromatiche, scelto per stupire i clienti.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Ti è piaciuto questo articolo? Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici.

Azienda, professionista o artigiano? Racconta i tuoi prodotti o servizi sul Magazine, scopri qui come fare

Commenti






Chiudi
Chiudi