Segui Zonalocale MAGAZINE su Facebook

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


11 aprile 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Magazine   Magazine - Sport 14/01/2021

Calcio, Serie A: la Juve di Pirlo sta prendendo forma

La squadra inizia ad essere quella sempre desiderata dal tecnico bianconero

Diritti della foto: LaRepubblicaL’inizio di campionato non è stato dei più semplici, ma dopo le difficoltà iniziali la Juventus di Andrea Pirlo sta prendendo forma ed inizia ad essere la squadra immaginata e desiderata dal neotecnico bianconero.

La squadra bianconera, escludendo la cocente sconfitta interna contro la Fiorentina, è rinata dal clamoroso successo per 3-0 al Camp Nou di Barcellona. Da quell’8 dicembre sono arrivati il pareggio contro l’Atalanta e la sconfitta contro la Viola, ma soprattutto i successi con Genoa, Parma, Udinese, Milan e Sassuolo. E appena prima c’era stata la preziosa vittoria nel derby di Torino. Da inizio dicembre in poi (rientra anche il 2-0 alla Dinamo Kiev) sono quindi 8 successi in 10 uscite. Nei tre mesi precedenti erano stati solamente 6 in tutto, con una sconfitta e 5 pareggi.Il futuro di questa squadra però è ancora tutto da scrivere e passa inesorabilmente per il prossimo calciomercato. 

Nelle ultime ore alcuni portali online hanno dato luce ad una indiscrezione che se confermata avrebbe del clamoroso. Infatti, alcuni intermediari hanno proposto uno scambio suggestivo per l’immediato. Riguarderebbe il difensore italiano, Leonardo Bonucci, e il capitano del Real Madrid, Sergio Ramos. Questo, visto il suo contratto in scadenza a giugno, la rende un’idea di scambio senza dubbio entusiasmante. Paratici e Pirlo stanno cercando di capire se sia un’opzione plausibile e percorrerebbero subito questa strada.

Oltre a questa clamorosa indiscrezione ci sono tanti nomi in orbita Juventus. Il primo è quello di Yusuf Demir, attaccante classe 2003. Si tratta di un triennale più due di opzione. Le parti sono al lavoro per chiudere. La Juve si muove su un attaccante importante per il futuro, considerato il nuovo Messi, che era stato richiesto anche da altre squadre tra cui Salisburgo e Real Madrid. Affare complessivo da 10 milioni di euro inclusi i bonus. Trattativa in corso - riferisce Alessio Alaimo -, possibile accelerata nelle prossime ore. Già domani può essere una giornata importante per la fumata bianca.

Il giovane in questione è un classe 2003 e non è molto noto al pubblico italiano, nonostante sia già entrato nella lista dei 60 migliori talenti della sua età redatta dal Guardian, che non si è trattenuta definendolo addirittura “Il Messi d’Austria”. Giocatore caratterizzato da una buona struttura fisica e dal talento cristallino, abile nell’uno contro uno e nella rifinitura grazie al sinistro educatissimo, fra i suoi record vanta anche quello di più giovane calciatore austriaco ad aver segnato in Champions League. Le sue giocate hanno catturato l’attenzione dei più rinomati club europei, una lista elitaria di cui la Juventus fa ormai parte in maniera fissa. Ad osteggiare i bianconeri ci sarebbe però il Manchester United in rappresentanza della Premier League, Bayern Monaco e Borussia Dortmund dal fronte tedesco, ma anche Barcellona e Ajax. Il che ha spinto il Rapid Vienna, proprietario del cartellino, a rinnovare immediatamente il contratto di Demir fino al 2022. Il ragazzo è valutato oggi circa 5 milioni, valutazione che sembra destinata però ad aumentare presto. 

Nodo attaccante

Altro tema importante per il presente e per il futuro riguarda il ruolo di punta centrale per il quale la società sta lavorando alacremente in queste ore. Secondo le ultime indiscrezioni la società sta facendo di tutto per prendere Gianluca Scamacca, punta che potrebbe – secondo gli esperti di scommesse online– spostare gli equilibri futuri.  C’è ancora un po’ di strada per andare definitivamente a dama, in questi casi servono gli accordi definitivi, ma non tantissima. La Juve ha il via libera del Sassuolo, a determinate condizioni. E il Genoa ha già idealmente rinunciato a Scamacca, non avrebbe potuto fare diversamente visto che oggi i titolari sono Destro e Shomurodov e che si tratta di un prestito secco. Da questa operazione spera di guadagnare in futuro una corsia preferenziale, i rapporti con la Juve sono ottimi, testimoniati delle recenti operazioni. E anche quando il Milan aveva buttato più di uno sguardo sul classe 1999, lo stesso Preziosi aveva chiaramente fatto capire che non ci sarebbe stata resistenza da parte sua. Ballardini in questo momento della stagione non può rinunciare a Destro, lo ha totalmente rigenerato.

Occhio però, perché in uscita ci potrebbe essere un pezzo da 90 come Matthijs de Ligt. Già, perché indiscrezioni di calciomercato ipotizzano per l’olandese un futuro nel club più famoso al mondo, in quello dove tutti i calciatori vorrebbero andare: il Real Madrid. Le ‘Merengues’ sono alle prese con il ‘caso’ Sergio Ramos: il capitano è ancora in scadenza e gli ultimi rumors provenienti dalla Spagna danno la trattativa per il rinnovo del tutto ferma, con Florentino Perez pronto però a interrompere definitivamente le discussioni considerate le alte pretese – sui 13-15 milioni netti per due anni, la proposta economica è invece inferiore e per una sola stagione – del quasi 35enne di Camas, il cui futuro potrebbe essere al Paris Saint-Germain oppure al Manchester United.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Ti è piaciuto questo articolo? Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato sui migliori contenuti da condividere e commentare con i tuoi amici.

Azienda, professionista o artigiano? Racconta i tuoi prodotti o servizi sul Magazine, scopri qui come fare

Commenti






Chiudi
Chiudi