Vasto   Cultura 10/05

Vasto, concluso l’aggiornamento periodico della guardia costiera con il 118 di Chieti

Le lezioni hanno riguardato nozioni di primo soccorso

VASTO - Si sono concluse la settimana scorsa le sessioni di aggiornamento al primo soccorso e BLS-D per il personale operativo della Guardia costiera di Vasto. Lo comunica il sottocapo della prinma classe Np/Pn, Luca Lombardi.

"I corsi, sostenuti grazie alla collaborazione con il 118 di Chieti, costituiscono un elemento fondamentale per garantire l’efficienza dei militari impiegati nelle attività di monitoraggio delle spiagge, della costa e del mare per la salvaguardia della vita umana in mare", dichiara. "Com’è noto, nel periodo estivo, la Guardia costiera è chiamata ad intensificare il suo impegno operativo a favore degli utenti ed appassionati del mare, garantendo, attraverso una capillare presenza, sicurezza, legalità per la serena fruizione del mare e delle attività ad esso legate. Le lezioni di aggiornamento, tenute annualmente a prescindere dalla valenza biennale, hanno riguardato nozioni di primo soccorso necessarie ad affrontare le principali emergenze mediche, tra cui diverse patologie specifiche sviluppate in ambienti acquatici, nell’attesa dell’intervento di personale sanitario.
Il 118 ha formato, nella sede della Guardia costiera di Punta Penna, non solo il personale imbarcato sui mezzi nautici, ma anche quello impiegato per il pattugliamento a terra, consentendo altresì l’abilitazione all’uso del defibrillatore semi automatico.
Il Comandante, Tenente di Vascello Stefano Varone, ringrazia il 118 di Chieti per aver garantito, anche quest’anno, l’aggiornamento del proprio personale e per la disponibilità al servizio della collettività.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi