Vasto   Attualità 09/05

Vasto, lettera al direttore: "Io, invalido, costretto ad andare a Chieti per rinnovare la patente"

"E per il rinnovo del porto d’armi la prima data utile è ad agosto"

Lettera firmata giunta in redazione.

"Gentile direttore,
sono un cittadino che risiede a Vasto e che paga le tasse in Italia. Vorrei rappresentarle i disservizi riscontrati da me e mio figlio nella stessa settimana, presso il Distretto sanitario di base di Vasto dove ci siamo recati per motivi diversi: io per rinnovare una patente di guida in quanto invalido e mio figlio per rinnovare un porto d'armi in quanto guardia giurata.
Ci siamo recati presso il distretto sanitario di via Michetti dove è ubicata la Medicina legale.


Ebbene al sottoscritto non hanno saputo dare alcuna informazione e anzi, è stato detto che l'unica impiegata in servizio è stata trasferita e per qualsiasi informazione relativa alla mia patente avrei dovuto recarmi a Chieti o provare a telefonare ad un numero di telefono. Ebbene ho provato a telefonare ai numeri di Chieti indicati ma non ha mai risposto nessuno. Ebbene dovrò andare a Chieti solo per avere informazioni per rinnovare una patente. Pazzesco.

Mio figlio invece ha prenotato per il rinnovo del porto d'armi: prima data utile agosto.


La domanda è: ma non era solo la sanità per le cure a non funzionare a Vasto? Adesso anche per un certificato medico bisogna aspettare tempi biblici? Ma quando finiranno i disservizi per noi cittadini? O bisogna andare a Chieti anche per un certificato medico?


Lettera firmata

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi