Scopri di più CHIUDI [X]
 
Vasto   Attualità 05/05

Jova beach party, «più programmazione seria e maggiore visione strategica non guasterebbe»

Vasto in Azione interviene sui nodi da sciogliere in vista dell’evento

VASTO - "Rimaniamo perplessi davanti alla scelta di chiudere totalmente al traffico veicolare Vasto Marina tra il 19 e il 20 Agosto, nel clou della stagione e della settimana di ferragosto dove si registra il picco delle presenze, di seconde case e di occupazione, non di certo per il concerto di Jovanotti". A sostenerlo in un comunicato congiunto sono il coordinatore cittadino di Vasto in Azione, Nino Fuiano, e la referente “Turismo e attività produttive” Annamargareth Ciccotosto.

"Un concerto del quale se ne aveva contezza da tempo - continua il comunicato - , e ora che la stagione è alle porte, siamo ancora a dover discutere di autorizzazioni sul luogo, senza memoria alcuna di ciò che è accaduto in passato.
Comprendiamo bene l’impossibilità amministrativa nel chiedere riscontro per altre date, ma i costi benefici nel realizzare un evento del genere in un’area attenzionata come quella centrale di Vasto Marina comincia a pesare parecchio, soprattutto se a ciò si somma l'altro grave problema che affligge la riviera ad agosto: ovvero la carenza idrica.
Si organizzi al meglio, ma senza ledere in nessun modo i turisti che scelgono Vasto indipendentemente da Jovanotti e gli operatori che in quei quindici giorni si giocano gran parte del loro reddito annuo.
Semplice addossare la colpa ad ambientalisti, a chi si lamenta sempre e ad operatori turistici poco collaborativi, la verità è che l’area prescelta è molto infelice e poco si presta ad eventi di questo genere.
Leggiamo addirittura di soluzioni di prosciugamento di canale con vasca di raccolta o di passerella in acciaio in Zona Fosso Marino, passi la bonifica dell’area, dove per anni non si sono fatti controlli sugli allacci abusivi, ma le soluzioni paventate sembrano abbastanza fantasiose. Proprio in un’area che dovrebbe essere un prolungamento della pinetina magari destinata all’accoglienza cicloturistica e/o area di eco ristoro a compensazione ambientale dei prospicienti edifici che si affacciano su piazza della Guardia Costiera di cui l’altro in imminente costruzione ad alto impatto visivo e urbano.
In questa Task Force sono state interpellati pro tempore i vari attori del comparto turistico incluso quello ricettivo? Nutriamo seri dubbi.
Ci auguriamo che la stagione turistica sia ricca di eventi e manifestazioni e che tutto non sia accentrato su Jovanotti e su eventi di mera iniziativa privata, ma che ad essi si affianchi un’adeguata iniziativa amministrativa che rimuova gli ostacoli sociali ed economici garantendo la partecipazione a tutti. Confidiamo nel buon senso - concludono - e in scelte concrete che portino a migliorare il livello turistico stesso".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi