Scopri di più CHIUDI [X]
 
Vasto   Attualità 04/05

Vasto, Patrizia Falcone dal web alla carta stampata: «Vi racconto "Ma tu ce l’hai il fidanzato?"»

Il libro prosieguo di "Quello che le donne non dicono"

La copertina del libroVASTO - "Ma tu ce l'hai il fidanzato?". Incuriosisce il titolo del libro di Patrizia Falcone di Vasto, scritto a quattro mani con Donato Corrado di San Salvo e pubblicato il 14 aprile scorso. E non è l'unica volta che i due, in tandem, hanno incuriosito il pubblico.

Perché Patrizia e Donato hanno anche dato vita alla seguitissima pagina "Quello che le donne non dicono", che attualmente può vantare ben 209.375 followers, che diventano oltre 2 milioni con Instagram, TikTok e Youtube.
Una presenza sul web di cui il libro "Ma tu ce l'hai il fidanzato?" è il naturale prosieguo, come ci ha spiegato la stessa autrice.

Patrizia, da cosa è nata l'idea di "Ma tu ce l'hai il fidanzato?"?
L'argomento del libro è un po' quello di cui parliamo nei nostri video su "Quello che le donne non dicono", in cui ci battiamo per raccontare le donne vere, senza filtri. Il libro è quindi stato il prosieguo di ciò che facciamo già sul web. L'idea era quella di raccontare una storia: avevamo un soggetto e una macchinetta in mano, ma poco budget quindi, non potendo girare un film, abbiamo deciso di concentrarci su quella che è la prima fase di realizzazione dei nostri video, ovvero la scrittura. Da lì è nata l'idea che abbiamo portato avanti.

In quanto tempo è stato scritto il libro?
Ci sono voluti due anni perché vedesse la luce: il lavoro più grosso è stato proprio scegliere cosa raccontare, fino a quando abbiamo trovato la storia di Pamela. E con un titolo molto provocatorio abbiamo iniziato a raccontare, concentrandoci sul fatto che le donne di oggi sono stanche dei soliti pregiudizi e stereotipi che vengono affibbiati loro.

Diamo un accenno della trama... di cosa parla "Ma tu ce l'hai il fidanzato?"
Il libro racconta di Pamela, una ragazza che da un paesino dell'Abruzzo si trasferisce a Roma carica di sogni e di aspettative per iniziare il suo primo lavoro nello studio di una psicoterapeuta molto famosa, ma una volta arrivata nella Capitale si rende conto che tutti i suoi sogni e le sue aspettative naufragano e che anche il rapporto con le sue amiche e il suo fidanzato, rimasti in Abruzzo, inizia a sciogliersi. E così un giorno, quando pensava che tutto fosse destinato ad andare storto, Pamela prende un grosso palo in faccia e da quel momento cambia la sua vita.

E qui Patrizia si ferma, lasciandoci con la curiosità di scoprire come finisce la storia di Pamela dopo il suo incontro/scontro con un palo. Per chiunque, come noi, nutrisse questa curiosità, "Ma tu ce l'hai il fidanzato" è disponibile in tutte le librerie, su Amazon e nei digital store.
E non finisce qui, perché Patrizia ci lascia con un'ultima battuta, che desta ancora più curiosità. Quando le chiediamo cosa sogna per il futuro, con la vivacità a cui sono abituati i followers di "Quello che le donne non dicono" ci risponde: "Dopo il libro? Sogniamo il cinema!".

Patrizia Falcone e Donato Corrado

di Miriam Giangiacomo (miriam.giangiacomo@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi