CHIUDI [X]
 
Vasto   Attualità 27/04

Vasto: sindrome da alienazione parentale, in piazza per un sit in con Laura Massaro

Appuntamento il 7 maggio alle 17 in piazza Barbacani

VASTO - La PAS, sindrome da alienazione parentale, è stata ripetutamente negli anni smentita dalla scienza e anche da sentenze di tribunale. Nei mesi scorsi Laura Massaro ha vinto la sua battaglia in Cassazione.
La PAS non esiste ma continua a perseguitare madri e figli. Non si reprimono in troppi tribunali i "padri" violenti ma le madri in omaggio alla falsa e inesistente "sindrome da alienazione parentale" secondo cui non è il padre ad esser violento ma la madre che aliena i figli, non è lui oppressore ma lei "madre malevola". Una persecuzione nazista, nata la prima volta durante il regime hitleriano e che è giunta fino ai giorni nostri. Amata e portata avanti dagli stessi che si proclamano defensor fidei della famiglia, che guai chi gli tocca la famiglia e il sacro istituto del matrimonio.
L'attuale formulazione della PAS è stata realizzata da Richard Gardner negli Stati Uniti negli anni ottanta, alcune sue teorie sono di fatto giustificazionista della pedofilia e della violenza pedofila di padri nei confronti delle figlie.
Accanto a Laura Massaro e a tutte le madri in lotta, contro le aberrazioni, le ingiustizie e le persecuzioni della PAS e di ogni violenza istituzionale contro le madri, si scenderà in piazza il prossimo 7 maggio dalle ore 17 per un sit in che si terrà in piazza Barbacani a Vasto.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi