CHIUDI [X]
 
Vasto   Attualità 26/04

Vasto ha partecipato in Spagna al primo evento del progetto "Orient"

Il sindaco Menna: «Una grande opportunità per il nostro Comune»

VASTO - Il Comune di Vasto ha partecipato al primo evento a Barcellona del Progetto Europeo “ORIENT, ORienteering for the Inclusion of disadvantagEd people iN sporT", di cui capofila è la FISO (Federazione Italiana Sport Orientamento). A rappresentare il Comune di Vasto è stato il funzionario Amerigo Ricciardi.

“Orient è il primo progetto Erasmus + che il Comune di Vasto si aggiudica inerente la pratica sportiva dell’Orienteering e l’inclusione sociale. Nei prossimi mesi - ha dichiarato il sindaco Francesco Menna -ci saranno altri meeting di cui l’ultimo conclusivo anche a Vasto. È una grande opportunità per il nostro Comune partecipare come partner a dei programmi finanziati direttamente dalla Comunità Europea.”

“Il nostro Comune si apre sempre di più ad un respiro europeo. Ringrazio tutti i partner del progetto per l’ospitalità riservata alla nostra Città. Lo scopo del progetto è sviluppare un'analisi delle migliori pratiche già realizzate nei paesi partner per progettare competizioni di orientamento aperte alle persone con disabilità. Si sta strutturando una rete proficua con altri paesi europei e per questo ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile il finanziamento di questo progetto” ha dichiarato l’Assessore alle politiche europee Anna Bosco.

Il primo evento ha coinvolto oltre 50 partecipanti, tra docenti, studenti, rappresentanti di istituzioni pubbliche, associazioni sportive e sociali e i partner del progetto.
L’incontro, organizzato dalla Fondazione Trinijove, è stato ospitato dall’Università Abat Oliba CEU nel bellissimo Campus Bellesguard di Barcellona. I partner del progetto si sono confrontati in una tavola rotonda con rappresentanti di associazioni locali: l’Unione delle Federazioni dello Sport della Catalogna, Limited Edition Athletes, FCOC (Federazione Orienteering Catalana). Le federazioni di orienteering (FISO, IT; LOF, LV, ČSOS, CZ)e il Trzin Orienteering Club, partner del progetto ORIENT, hanno condiviso con i partecipanti i benefici del Trail Orienteering come buona pratica per coinvolgere persone disabili e non disabili. FISO e l’Associazione Progetti Sociali hanno presentato un catalogo di buone pratiche europee che riflettono diverse esperienze di eventi sportivi inclusivi, che saranno arricchiti dai contributi del workshop e condivisi ampiamente.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi