Vasto   Attualità 17/04

Vasto, il giorno di Pasqua a Casarsa: mare, vento e paesaggi poetici - FOTO

Il meccanismo della natura può regalarci bellezza e pace

In un giorno di Pasqua di ancora "non convinta" primavera, riscopro Casarsa una delle spiaggette più romantiche e caratteristiche di Vasto.

 

È prima mattina e gli scogli sono lì, immobili, resi più scuri dalle pesanti nuvole nel cielo, circondati dalla spuma del mare che li rende unici, come se fossero pennellati a olio, come piccole sentinelle a difesa della spiaggia.

Il giorno di Pasqua, ma anche tutti i giorni dell'anno, sono occasioni uniche per riscoprire la bellezza del mondo, cibare i nostri occhi con la natura e con le sue infinite rappresentazioni e riscoprire, forse, il vero senso della pace: quel meccanismo perfetto e insondabile che regola tutto l'universo.

 

Come sipario di un palcoscenico, il paesaggio si apre davanti a noi e notiamo - secca e indiscutibile - la differenza tra uno schermo di un cellulare e la realtà, assistiamo a uno spettacolo (forse non ci pensiamo spesso) che mai è stato e che mai sarà, siamo lì, fortunati spettatori di una delle più grandi fortune e responsabilità che abbiamo: la vita e la possibilità di vivere per raccontarla.

 

Ma la natura - quando mostra così evidente la sua bellezza - ci dà ancora di più, ci insegna anche altro: ci ricorda di non arrabbiarci o abbatterci quando facciamo le cose bene e non riceviamo i giusti apprezzamenti. Pensiamo al mare, infatti, o al sole, alla luna o all'incredibile biologia nascosta dietro la nascita di un fiore o di un frutto, che ogni giorno e dall'inizio del mondo, fanno spettacoli unici e incredibili ogni secondo che passa, ma quando la maggior parte di noi sta ancora dormendo o è disattento, arrabiato o stanco.

 

Che questo giorno, come tutti gli altri dell'anno, sia spinto e sospinto dalla bellezza e dalla pace di una vita vissuta a tu per te con la natura selvaggia e con le emozioni uniche che riesce sempre a dare.

Foto e testo di Roberto De Ficis


Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi