Vasto   Cultura 13/04

Vasto. Rivive l’antico rito dell’Ufficiatura delle Tenebre

Con la Confraternita Sacro Pio Monte dei Morti e il Coro Polifonico Stella Maris

Nella Chiesa di Santa Filomena Venerdì 15 aprile alle ore 22.00, organizzato dalla Confraternita Sacro Pio Monte dei Morti e dal Coro Polifonico Stella Maris, rivive l'antico rito dell'Ufficiatura delle Tenebre.

…“Si dà comunemente il nome di "Tenebre" ai Mattutini ed alle Lodi degli ultimi tre giorni della Settimana Santa, perché vengono celebrate al mattino presto, prima del levar del sole. Prima dell’ultima riforma, la Chiesa anticipava, come nel nostro caso, il Notturno al pomeriggio della vigilia, per permettere ai cristiani di parteciparvi.

Durante il rito, presso l’altare, si colloca un grande candeliere di forma triangolare, dove si dispongono quindici ceri che si spengono al termine di ogni salmo. Alla fine ne rimarrà acceso uno solo, quello posto al vertice del triangolo, simbolo della luce del Cristo Redentore che non si spegne né svanisce, nonostante la sofferenza e il dolore del Calvario. Siamo nei giorni in cui la gloria del Figlio di Dio rimane eclissata a motivo della sua Passione. Egli era la «luce del mondo», potente in opere ed in parole, accolto nella domenica delle Palme dalle acclamazioni di tutto un popolo; ed ora eccolo spogliato di tutte le sue grandezze e divenuto «l’uomo dei dolori», come dice il profeta Isaia. Tutti si allontanano da Lui: Pietro stesso nega d’averlo conosciuto. Tale abbandono, pressoché generale è figurato nell’estinzione successiva dei ceri che stanno sul candelabro triangolare.

Le lettere dell’alfabeto ebraico, che separano le strofe delle letture tratte dal libro del profeta Geremia, indicano la forma acrostica che questo poema contiene nell’originale.". Ingresso libero, fino ad esaurimento posti, con obbligo di mascherina FFP2.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi