Vasto   Sport 10/04

Non finisce l’incubo della Vasto Basket: fase ad orologio a secco di vittorie

Al PalaBCC passa anche il Nuovo Basket Aquilano, che vince 78-69

La Vasto BasketVASTO - Un incubo che non sembra avere fine quello che sta vivendo la Vasto Basket. I biancorossi non riescono a centrare il successo neanche nell'ultima partita della fase ad orologio, chiusa senza alcuna vittoria, perdendo 69-78. 

Al PalaBCC si gioca di fatto un match senza storia, i biancorossi si ritrovano sotto già dopo un paio di minuti e nel corso della gara vedono aumentare sempre più lo svantaggio, tanto che le frazioni si chiudono tutte con distacci abissali. Il difficile momento, soprattutto psicologico, dei biancorossi è vistoso e si riscontra anche nella mancata reazione di oggi.

All'alba dei play-off questo momento preoccupa un po', la Vasto Basket ha bisogno di scacciare questo incubo. 

 

LA CRONACA

Primo quarto molto complicato per la squadra biancorossa, che già dopo un paio di minuti si ritrova sotto nel punteggio, sul risultato di 2-8. Prova ad accorciare le distanze la Vasto Basket, ma il divario va via via allargandosi, a conferma di quanto sia difficile la frazione per i ragazzi di coach Di Salvatore. Al termine dei primi 10 minuti il punteggio è di 15-27, la partita è già in salita per i vastesi, chiamati a recuperare ben 12 punti di svantaggio.

Sembra scuotersi un po' la squadra aragonese a inizio secondo quarto, Peluso mette a segno 4 punti, Mirone non sbaglia per due volte la tornata dei due tiri liberi, piano piano i biancorossi sembrano avvicinarsi nel risultato agli ospiti. Non è una rinascita, però, per i padroni di casa, che tornano a soffrire nel corso della frazione e il nervovismo dei biancorossi è palpabile. Addirittura la Vasto Basket nel secondo quarto vede aumentare lo svantaggio, si chiude sul 33-47, il divario è dunque di 14 punti.

Nell'intervallo coach Di Salvatore parla a lungo ai suoi, ma non si accende la scintilla nella Vasto Basket, che sembra quasi rassegnata. Nel terzo quarto bene Rupil, il primo dei suoi ad andare in doppia cifra di punti, con ulteriori 5 punti messi a segno, Murolo e Raupys ne mettono in cascina altri 2, ma è davvero un bottino misero, gli avversari volano. Il terzo tempo si chiude sul 42-63 e per i padroni di casa sembra quasi una condanna all'ennesima sconfitta. 

Almeno nell'ultimo quarto la squadra vastese mostra l'orgoglio, riuscendo a dimezzare lo svantaggio. In evidenza Raupys, Rupil e Peluso, che mettono a segno rispettivamente 9, 8 e 6 punti, i loro miglior bottini in un quarto nel corso della sfida. I loro punti però non bastano ad evitare l'ennesima sconfitta. Da segnalare nel finale l'esordio assoluto del baby Scafetta, applaudito dal pubblico il suo ingresso in campo.

 

IL TABELLINO

Vasto Basket 69: Scafetta 0, Flocco 0, De Silvestro 0, Murolo 11, Raupys 18, Rupil 18, Mirone 11, Di Tizio 2, Marino 0, Ierbs 0, Peluso 12. 

NB Aquilano 78: Aristotile 2 Santomaggi, Oriente, M. Nardecchia 8, N. Nardecchia 3, Alessandri 13, Caldarelli 2 Antonini 4, Tuccella 7, Cecchi 19, Klevinskas 12, Belmaggio 8.

di Giuseppe Di Cianno (giuseppe.dicianno@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi