Scopri di più CHIUDI [X]
 
Vasto   Attualità 08/04

Vasto. La "Conchiglia Onlus ETS" per i piccoli, con lo sguardo verso l’Ucraina

Donate alcune creazioni fatte a mano dalle socie del "Cuore Sottobraccio"

"Adulti, ma non solo. L'attenzione de "La Conchiglia Onlus ETS" è rivolta anche verso i piccoli con il progetto "Sophie" ideato dall'associazione nell'estate scorsa, e che ha donato carezze a 12 piccoli ucraini ospitati presso l'ospedale Regina Margherita di Torino, grazie al contatto realizzato con Franca Fagioli, primario del nosocomio attraverso la nostra Arteterapeuta Roberta Mininni". Con queste parole Mariella Alessandrini, presidente de ""La Conchiglia Onlus ETS" racconta questo nuovo risultato del sodalizio.

"Le immagini sulla guerra in Ucraina hanno dato una scossa al mondo e le immagini rivolte ai bambini malati oncologici mi hanno dato lo slancio di scrivere subito al primario – spiega Roberta. Le ho chiesto se fosse stato possibile donare alcune creazioni fatte a mano dalle nostre socie del "Cuore Sottobraccio" della Conchiglia e la risposta è stata istantanea e affermativa, oltre che accolta con entusiasmo". "Le mani delle socie, di cui diverse pazienti – aggiunge Mariella - con gioia hanno intrecciato fili ed orditi per donare solidarietà e leggerezza ai piccoli. Ecco i loro nomi: Artur, Dmytro, Daria, Georgiv, Veronika, Mark, Vladyslav, Davyd, Andrian, Kira, Mariia, Diana. Il tutto con un biglietto di amicizia tradotto in Ucraino dalla nostra amica Marta Kavuta. A detta della dottoressa Fagioli le "Carezze de La Conchiglia" sono state molto gradite dai piccoli e le loro mamme. Il tutto ha avuto anche il benestare divertito e determinato della piccola Sophie, che con mamma Lorena ci mostra sempre la forza per la vita. Non esiste confine per continuare a fare bene il bene, partendo dalle piccole cose che con discrezione ed attenzione diventano grandi - conclude Mariella".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi