Vasto   Sport 21/03

A Vasto il camp estivo del Valencia dedicato alla formazione dei giovani calciatori

Il migliore potrà allenarsi per tre giorni al centro sportivo del club spagnolo

La conferenza stampaVASTO - Sbarca a Vasto il Valencia Summer Camp, che si svolgerà dal 10 al 15 luglio al Centro Sportivo San Gabriele, dove oggi è stato presentato ad alcune società calcistiche locali. Giulio Longo, direttore del Valencia Soccer School Italia, insieme ai tecnici Adelmo Ramunno, Marcello Corrazzini e Gianluca Colonna, ha illustrato agli addetti ai lavori le caratteristiche del camp estivo del prestigioso club spagnolo, dedicato a ragazze e ragazzi di età compresa tra 8 e 16 anni.

La conferenza stampa si è aperta con i saluti del sindaco di Vasto Francesco Menna, che nell'esprimere la propria soddisfazione per ospitare l'evento, organizzato dal giornalista Michele Cappa - "Vi ringrazio a nome della città per questa bella opportunità", ha detto - ha paragonato il camp a un Erasmus universitario. Si tratta infatti di una vera esperienza formativa, prima che dal punto di vista calcistico sul piano umano, come ha tenuto a sottolineare Giulio Longo, che ha racchiuso il principale obiettivo del camp in uno slogan: "Educamos personas, formamos futbolistas".

Inoltre, il direttore del Valencia Soccer School Italia ha specificato: "Le sessioni di allenamento verranno guidate da tecnici di assoluto valore e supervisionate dagli allenatori spagnoli della Ciutat Esportiva del club". A stretto giro di posta ha preso parola Adelmo Ramunno, uno dei tecnici che saranno impegnati sul campo nel prossimo luglio, il quale dopo aver espresso la propria gioia per avere l'occasione di lavorare nella propria terra, essendo lui di Sulmona, ha dichiarato: "Vogliamo creare calciatori pensanti, sceglienti, formare i ragazzi soprattutto fuori dal campo".

Subito dopo è intervenuto il suo collega Marcello Corrazzini, che si è addentrato negli aspetti tecnici: "Si vede le squadre spagnole come quelle che praticano il tiki-taka, ma il Valencia lavora diversamente, fa un calcio verticale, il nostro attaccante migliore è lo spazio. Vogliamo quindi far conoscere la metodologia, il modo di lavorare del club". A presentare nel dettaglio il programma della cinque giorni di metà luglio è stato Gianluca Colonna: "La mattina lavoreremo sulla parte situazionale e costruttiva, il pomeriggio sarà dedicato alle partitelle per mettere in pratica ciò che è stato fatto in mattinata. In mezzo ci saranno lezioni di lingua spagnola incentrate sul calcio".

Alla fine del camp verrà selezionato dai tecnici, in base ad alcuni parametri, il miglior giocatore, che avrà l'opportunità di allenarsi per tre giorni al centro sportivo del club spagnolo, visitare lo Stadio "Mestalla" e giocare un'amichevole contro i pari età del Valencia. 

di Giuseppe Di Cianno (giuseppe.dicianno@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi