Il 17 marzo a San Salvo il Movimento Italiano Genitori contro il bullismo

Il camper stazionerà a San Salvo e resterà a disposizione dei cittadini

LocandinaSAN SALVO - Prosegue la campagna attivata dal MOIGE, Movimento Italiano Genitori, per prevenire e contrastare ogni bullismo. Dopo l’apertura di tre sportelli di ascolto, nei Comuni di Riccia (CB), Ripalimosani (CB) e San Salvo (CH), che hanno deciso di dare il via ad una rete istituzionale interregionale, giunge ora il camper del progetto nazionale “Mobilitiamoci!”.

Con la scelta di questi territori come tappa d’inizio del giro di tutta l’Italia il Moige ha voluto sottolineare e in qualche modo premiare la collaborazione tra istituzioni. Il camper arriverà a Ripalimosani martedì 15 marzo, il 16 sarà a Riccia, il 17 a San Salvo.
In ognuno dei tre paesi le giornate saranno intense. Al mattino gli esperti Moige incontreranno i ragazzi nelle scuole; nel pomeriggio si terrà un incontro rivolto a istituzioni, associazioni, famiglie e cittadini tutti. L’unità mobile verrà collocata per tutta la giornata in una zona centralissima di ogni comune e sarà a disposizione dei cittadini che vorranno chiedere informazioni in maniera autonoma.

La presenza del camper Moige sarà anche l’occasione per rimarcare gli orari dei tre sportelli d’ascolto, che non si rivolgono solo ai tre paesi della rete, ma a chiunque abbia bisogno di informazioni e supporto, o voglia esporre dubbi o segnalazioni. E vi si potrà recare indipendentemente dalla propria residenza. Questo per estendere al massimo il supporto e garantire laddove occorresse la massima privacy.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi

       
       

      Chiudi
      Chiudi