Vasto   Sport 10/03

Vasto Basket, stasera bisogna gettare il cuore nel canestro: c’è l’Amatori Pescara

Assenti Mirone e Rupil, Raupys in forte dubbio per due punti di sutura sull’occhio

La Vasto Basket in azioneVASTO - Si dice che le difficoltà fortificano. È ciò che deve dimostrare la Vasto Basket stasera, alle 20:30, al PalaEttra di Pescara, contro l'Amatori Basket, nel recupero della 4ª giornata di ritorno.

Un match che si preannuncia molto duro per i ragazzi di coach Di Salvatore, che dovranno affrontare la capolista senza Mirone - ha problemi alla schiena, proverà a recuperare per domenica -, Rupil - convocato come uomo spogliatoio ma sicuramente out - e con Raupys, il quale ha due punti di sutura sull'occhio dopo la pesante botta di domenica scorsa che, anche se potrebbe giocare con una benda, è in forte dubbio. Un impegno dunque che chiama i biancorossi a gettare letteralmente il cuore oltre l'ostacolo, o per meglio dire il cuore "nel canestro", perché, nonostante i soli due punti di distacco, l'Amatori è davvero una corazzata.

I pescaresi, che hanno due partite in meno rispetto alla Vasto Basket, hanno realizzato 80.8 punti in media a partita (1.7 in più rispetto alla squadra di Di Salvatore) e subito 68.4 punti a gara (6.4 in meno di Raupys e compagni) riportando una differenza punti di +174 - la Vasto Basket ha un +69 -, di gran lunga la migliore della Serie C gold. Sono state, inoltre, solamente 2 le sconfitte dell'Amatori in 14 partite; i 5 k.o. della Vasto Basket, la seconda squadra con minor numero di sconfitte del campionato, rendono l'idea di quanto la statistica della capolista sia rilevante.

Eppure l'Amatori soltanto domenica scorsa è tornata a vincere - nel derby contro il Pescara Basket - dopo aver perso per due giornate consecutive, prima in casa dell'Unibasket Lanciano e poi a Isernia. Il segno che in questo periodo la squadra di Castorina non è brillantissima e imbattibile. La possibilità di compiere un'impresa per la Vasto Basket è concreta, ma solo gettando il cuore "nel canestro", per dimostrare che le difficoltà fortificano. 

di Giuseppe Di Cianno (giuseppe.dicianno@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi