CHIUDI [X]
 
Vasto   Attualità 10/03

Vasto, a Palazzo D’Avalos si celebra il coraggio delle donne afghane

L’iniziativa culturale promossa ANPI di Vasto e sindacati SPI-CGIL

La locandinaVASTO - Le donne afghane protagoniste dell'iniziativa culturale promossa dall'ANPI di Vasto e dal sindacato SPI-CGIL, con il patrocinio dell'Amministrazione Comunale, che si svolgerà domani alle ore 16,30 presso il Palazzo d'Avalos a Vasto.

Il convegno, che sarà moderato dalla professoressa Annamaria Di Paolo, vedrà la partecipazione di Graziella Mascheroni, Coordinamento Italiano Sostegno Donne Afghane (CISDA), Somayyeh Mahmoodi, già docente dell'Università di Kabul, Emilia Sannino, Coordinamento Donne di Amnesty International, Carla Dazzi, fotoreporter e membro CISDA, Mina Cilloni, Segretaria Nazionale SPI-CGIL.

Al termine dell'incontro sarà inaugurata la mostra "Afghanistan...per dove...", a cura di Carla Dazzi, che sarà fruibile al pubblico fino al 27 marzo prossimo presso i suggestivi spazi del Quarto della Marchesa.

"Abbiamo concepito - hanno dichiarato il presidente ANPI di Vasto, Domenico Cavacini, e la Segretaria dello SPI-CGIL di Chieti, Alessia Antenucci - una dimostrazione del coraggio delle donne afghane e di quella vocazione alla resilienza che esse, in quel contesto di estrema fragilità e assenza di libertà, continuano ad incarnare: lo faremo attraverso la testimonianza diretta della prof.ssa Somayyeh Mahmoodi, profuga ospitata presso il nostro territorio, donna di cultura che dalla sua viva voce saprà esprimere la complessità delle condizioni di vita subite dalle sue connazionali con il ritorno al potere dei talebani".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi