Vasto   Cultura 09/03

Vasto. Liceo Artistico in visita guidata a Roma, l’eterno respiro del bene e dell’Arte

Una tappa è stata la mostra di Gustav Klimt a Palazzo Braschi

Alcune classi del Liceo Artistico Pàntini Pudente di Vasto, si sono recate ieri 8 Marzo, in visita alla Mostra di Gustav Klimt a Palazzo Braschi a Roma. “Klimt. La Secessione e L’Italia” il titolo dell’Esposizione che raccoglie le opere dell’intera parabola artistica del viennese che 110 anni fa partecipò alla biennale di Venezia e che nel 1911 fu premiato all’Esposizione Internazionale dell’Arte. Quando si celebrò il cinquantenario dell’Unità d’Italia sia a Torino che a Roma.

Le classi, 3A, 4A, 4B, 4C, 5A, 5B accompagnate dai Docenti Lina Di Biase, Sonia Tabasso, Santa Forgione, Giuseppe Colangelo, Giuseppina Cianciosi e Gianluca Desiati, hanno compiuto anche il percorso della Roma Barocca, per riscoprire le perle dell’architettura, scultura e pittura del 1600.
Un modo per rituffarsi nella bellezza delle creazioni artistiche che ricordino agli alunni, che gli uomini sono in grado di produrre meraviglie e non solo odio, guerra, inimicizie.

Dal Teatro Marcello, attraverso Piazza Venezia, l’Altare della Patria, le Chiese di Sant’Ignazio di Loyola, San Luigi dei Francesi, le tele di Caravaggio e tanto altro, la storia degli uomini si è mostrata ai ragazzi curiosi e attenti che sono tornati, com’è tradizione del Liceo, ad osservare le cose che studiano e a vederle fuori dai libri, dopo gli impedimenti dovuti alla pandemia.
La scelta della scuola è quella di continuare, di perseverare nell’educare alla meraviglia e alla bellezza, per riconciliarsi con il creato. La pandemia, l’isolamento e la vita virtuale, e le ultime notizie terribili di guerra, si sono, per un giorno, dissolte nel cielo terso di una città che serba, nonostante le contraddizioni, l’eterno respiro del bene e dell’arte.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi