San Salvo   Sport 09/03

San Salvo, saggio degli studenti del "Mattioli-D’Acquisto" in chiusura del "Progetto Nuoto"

All’evento presente allo Sport Village anche il Sindaco Tiziana Magnacca

Progetto NuotoSAN SALVO - Oggi, mercoledì 9 marzo, presso lo Sport Village di San Salvo, si è svolto a porte chiuse un saggio tecnico sportivo a conclusione del “Progetto Nuoto”, finanziato dal Comune di San Salvo, che ha visto protagonisti alcuni studenti della curvatura sportiva in Management dello Sport dell’Istituto Tecnico Economico dell’Omnicomprensivo “Mattioli-D’Acquisto" di San Salvo, che ogni anno, in orario curriculare, dedicano a tale progetto un lungo periodo di formazione. 

Ad accogliere i ragazzi il Presidente dello Sport Village Giammichele Fidelibus, il vicepresidente Michele Di Cino e il consigliere del CDA Roberto Flamia, le autorità civili e militari presenti sul territorio, ovvero: il Sindaco Tiziana Magnacca, il Dirigente Scolastico Annarosa Costantini, il Comandante della Capitaneria di Porto di Vasto Tenente di Vascello Stefano Varone, il Luogotenente Comandante di Vedetta Vito Sardella, la docente di Scienze Motorie e Sportive Rita Valerio, il coordinatore di scuola nuoto, formatore Nazionale Libertas e allenatore FIN Ambrogio Granata e gli istruttori FIN Angela Franciotti e Mario Rossini.

Preliminarmente sono state sottolineate l’unicità della presenza sul territorio di un indirizzo sportivo innovativo incardinato all’interno dell’indirizzo di Amministrazione Finanza e Marketing di un Istituto Tecnico Economico e l’importanza del supporto delle Istituzioni della città, che consentono agli studenti di fruire gratuitamente di progetti formativi in orario curriculare. In più sono state evidenziate l’opportunità di poter contare su figure di riferimento come quelle militari e l’utilità di avere un centro sportivo polivalente che permette di accogliere con professionalità e dedizione utenti di tutte le età.

Di seguito i ragazzi, coordinati dalla loro docente e dagli istruttori, hanno dato avvio alla dimostrazione pratica, con l’entrata in acqua per mezzo di un tuffo con salto mortale, e mostrato di seguito le tecniche di avvicinamento al pericolante, con il recupero, il trasporto e l’uscita dalla vasca del medesimo, necessarie per l’ottenimento del brevetto professionale di bagnino e assistente bagnanti.

Inoltre hanno svolto le quattro nuotate tecniche: delfino, dorso, rana, stile libero, la prova tecnica di nuotata sulla distanza di 50 mt e galleggiamento verticale della durata di 30 secondi, per l’ottenimento del brevetto Gente di Mare, necessario per l’imbarco su pescherecci e navi mercantili. Infine si sono esibiti nelle prove di abilità acquatiche per accedere al concorso al Corpo dei Vigili del Fuoco, che prevedono una prova a tempo, con ingresso in acqua, nuotata e passata subacquea.

 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi

     

    Chiudi
    Chiudi