San Salvo. Il Consiglio comunale condanna la guerra in Ucraina

Approvata mozione all’unanimità: verrà inviata alle Ambasciate russa e ucraina

SAN SALVO - Il Consiglio comunale di San Salvo, riunito questa mattina in seduta straordinaria, ha approvato all’unanimità una mozione di condanna contro la guerra in Ucraina.
Nel documento i consiglieri comunali impegnano il sindaco Tiziana Magnacca a sollecitare il Governo italiano “a dispiegare ogni risorsa per un superamento del conflitto armato e per la ripresa del dialogo diplomatico, unico strumento adatto a contemperare i diversi interessi e a promuovere il civile confronto, e a predisporre ogni più ampia forma di accoglienza verso donne e bambini provenienti dall'Ucraina”.
Nella mozione, presentata dalla lista “San Salvo Città Nuova”, si chiede di attivare tutti gli strumenti possibili messi in campo dal Governo e condivisi con Anci, per “garantire assistenza e aiuto ai profughi ucraini costretti a fuggire davanti all'avanzata russa, anche in collaborazione con le realtà associative italiane e ucraine presenti sul nostro territorio oltre a partecipare, laddove possibile, a tutte le più vaste azioni di solidarietà nazionale e internazionale, in favore di tutte le vittime di questa incredibile violenza che lacera il cuore stesso dell'Europa”.
Il sindaco Magnacca ha annunciato, nel corso dei lavori della seduta che si è tenuta in videoconferenza, che nel pomeriggio in comune si svolgerà un incontro con la partecipazione dei parroci delle tre chiese cittadine, delle due Caritas parrocchiali e dei volontari delle associazioni di Protezione civile oltre alla Croce Rossa Italiana. La deliberazione approvata in Consiglio sarà inviata alle ambasciate russa e ucraina presenti in Italia, come monito per evitare la prosecuzione del conflitto.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi

     

    Chiudi
    Chiudi