Vasto   Attualità 27/01

Variante SS16, "L’Anas ci spieghi il senso dei carotaggi"

La preoccupazione degli operatori turistici del Consorzio Vivere Vasto Marina

Il prospetto della variante sulla SS16Il dibattito sulla  Variante della Statale 16 continua a tenere banco. Sull'argomento si esprime oggi anche il Consorzio Vivere Vasto Marina: "Gli operatori turistici sono preoccupati per le operazioni di carotaggio lungo il costone orientale di Vasto - sostengono dal Consorzio -. Non si può neanche pensare di realizzare una strada nelle vicinanze della Loggia Amblingh che rappresenta la balconata vista golfo più suggestiva e attraente del nostro territorio.

Riteniamo sia indispensabile che Vasto punti a valorizzare la propria vocazione turistica che deve rappresentare una nuova opportunità di lavoro per la ns terra. Per fare questo nel tratto interessato ci auspichiamo siano nel tempo valorizzati tutti i percorsi pedonali storicamente utilizzati e che possono rappresentare un’attrazione turistica. Prendiamo positivamente il recupero della Costa Contina (via del Brodetto), e auspichiamo in futuro si punti al recupero del percorso denominato “ La Diritta” che dal centro storico giungeva nei pressi de La Bagnante dove storicamente era il Porto.

Ci auguriamo che si lavori in quelle zone per andare incontro a progetti di mobilità sostenibile in grado di unire, attraverso la sostenibilità fisica, il centro storico con Vasto Marina. Ci piacerebbe potessero gli ingegneri dell'ANAS spiegare il senso dei carotaggi (con la speranza che questi possano essere messi a disposizione della ns città), ed illustrare con esattezza il progetto che vogliono realizzare, in modo da valutare i costi e i benefici che la nostra città avrebbe da questa variante, che comunque non può assolutamente essere realizzata sotto la balconata panoramica. In sostanza - conclude il Consorzio Vivere Vasto Marina -  esprimiamo la volontà di volerci posizionare in modo virtuoso tra le città turistiche e faremo di tutto per evitare che il nostro territorio sia impattato da questa opera negativamente".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi