Vasto   Politica 26/01

Variante Statale 16, Marcovecchio: "Necessario PRG della viabilità del Comprensorio vastese"

Il consigliere regionale di Valore è Abruzzo torna sul tema

Manuele MarcovecchioVASTO - Torna a tenere banco la variante alla Statale 16, l'ipotetico tracciato di variante alla SS16 che Anas vorrebbe realizzare lungo il costone orientale della città su cui si è scatenato il dibattito in questi giorni. Ad intervenire sull'argomento è di nuovo il Consigliere regionale di Valore è Abruzzo Manuele Marcovecchio, che già in passato si era detto contrario alla soluzione proposta dall'Anas.

"La viabilità è un tema che riguarda l'intero comprensorio vastese - sostiene Marcovecchio -. Pertanto, riguardo alla variante alla Statale 16, sulla quale negli ultimi giorni sono intervenuto in termini generali, bisogna stabilire una volta per tutte quali sono gli interventi strategici di viabilità da realizzare nel nostro territorio, quali le priorità e quali le risorse da mettere in campo. È necessario elaborare una sorta di 'piano regolatore generale' della viabilità strategica per l'intero comprensorio vastese. Ci sono aspetti che non possono e non devono essere trascurati, per cui è importante coinvolgere a pieno titolo nel dibattito in corso tutti i Comuni del territorio che già qualche anno fa si sono espressi rispetto a specifiche necessità. Stabiliamo un ordine delle priorità circa gli interventi da realizzare partendo, a mio avviso, dalla sistemazione di un'arteria che colleghi i caselli autostradali di Vasto Nord e Vasto Sud intersecando le diverse 'fondovalli' che esistono tra il Medio e Alto Vastese. Sulla questione della cd. mini variante di Vasto – conclude Marcovecchio - ribadisco la necessità di maggiori approfondimenti per comprendere qual è l'impatto paesaggistico dell'opera e la sua effettiva funzionalità." 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi