Vasto   Cronaca 17/01

Serata danzante vietata dalle norme anti Covid, circolo privato chiuso per 5 giorni

Blitz della polizia sabato sera

"Nell'ambito dei rafforzati servizi di controllo disposti dal questore della provincia di Chieti, Annino Gargano, finalizzati a verificare anche il rispetto della normativa emergenziale emanata per fronteggiare la pandemia da Covid-19, la squadra di polizia amministrativa del Commissariato di pubblica sicurezza di Vasto è stata richiamata da un locale della città che per la serata di sabato scorso aveva organizzato un evento danzante con la presenza di un'orchestra; sui social di invitavano i vastesi a partecipare numerosi, nonostante la normativa vigente preveda la sospensione dell'attività delle discoteche e delle sale da ballo fino al 31 gennaio 2022". Lo comunica il dirigente del Commissariato di Vasto, vice questore aggiunto Fabio Capaldo.

"Nel corso del controllo il personale della polizia di Stato ha trovato una cinquantina di persone che consumavano la cena e sorpreso una decina intente a ballare.

L'attività controllata è risultata giuridicamente inquadrata come circolo privato con licenza di somministrazione di bevande; la maggior parte dei presenti, invece, aveva pagato un biglietto di ingresso con contestuale tesseramento.

Pertanto, il personale del Commissariato di Vasto ha disposto, in ottemperanza alla normativa vigente, la chiusura del circolo privato per cinque giorni a decorrere dalla serata di sabato scorso e, nei confronti del presidente del circolo privato, è stata irrogata una sanzione amministrativa di 400 euro per violazione della normativa emanata per fronteggiare la diffusione del Covid-19.

Sono in corso ulteriori accertamenti a seguito dei quali potranno essere contestate ulteriori sanzioni amministrative fino a 5mila euro nei confronti anche dei tesserati la sera stessa".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi