San Salvo   Cronaca 28/12/2021

A San Salvo 13 nuovi casi di Covid. Magnacca: "Cene e pranzetti ci espongono al virus"

L’appello della sindaca ai sansalvesi

Tiziana Magnacca

Ore 16,16 - Tredici nuovi casi di Covid-19 e tre guariti a San Salvo. Sono i dati comunicati oggi dal Dipartimento di prevenzione della Asl provinciale alla sindaca Magnacca.

L'appello - "Evitiamo grossi raggruppamenti e assembramenti, soprattutto cene e pranzetti, costituendo questi ultimi il momento in cui, togliendo la mascherina, il virus ha la libertà di colpirci e di danneggiare noi e chi amiamo". L'ennesimo appello alla prudenza la sindaca di San Salvo, Tiziana Magnacca, lo affida alla pagina Facebook del Comune di San Salvo. Lo fa per mettere in guardia i sansalvesi circa "la gravità di quanto stia accadendo a livello nazionale con l'alta contagiosità del virus, in particolare con la variante Omicron, e la necessità di contenere atteggiamenti di assembramento anche nella nostra città oltre al rispettp del corretto uso della mascherina anche all'aperto".  

"Mi hanno chiamato - racconta - anche diversi medici di base preoccupati per l’evolversi della situazione, oltre che i farmacisti che stanno adoperandosi sia per i tamponi che per i vaccini. Credo che la preoccupazione degli operatori della sanità della nostra città sia una preoccupazione fondata e che vada presa molto sul serio". Attualmente a San Salvo i positivi al Covid-19 sono 39. 

"Non c'è bisogno di un divieto delle autorità per capire ciò che può nuocere alla nostra salute", fa notare la prima cittadina. "Per favore, stiamo attenti, vigili, prudenti e soprattutto responsabili per la nostra salute e per le persone a noi care. Siamo ancora liberi di spostarci senza restrizione, evitiamo si debba tornare indietro con tutte le limitazioni e i danni anche per la nostra economia".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi

       

      Chiudi
      Chiudi