CHIUDI [X]
 
Vasto   Cronaca 27/12/2021

A San Michele scassinato il tabernacolo: portata via la pisside con le ostie

Il furto scoperto oggi pomeriggio dai parrocchiani

Ancora una volta la chiesa di San Michele Arcangelo finisce nel mirino dei ladri. Ignoti si sono introdotti nella chiesetta del Santo patrono della città e, dopo aver forzato il tabernacolo, hanno portato via la pisside che conteneva le ostie consacrate utilizzate nelle celebrazioni eucaristiche. A denunciare il grave episodio è il parroco di Santa Maria del Sabato Santo, Don Antonio Totaro. 

"Questa sera dopo le 17.30 ci siamo accorti che la porticina del tabernacolo della Chiesa di San Michele era stata forzata, ed erano state asportate la pisside con le ostie consacrate. Ad un ulteriore controllo non risultava asportato nient'altro - scrive don Antonio sulla pagina facebook della parrocchia -.  Il furto può essere avvenuto tra il pomeriggio di ieri e nella giornata di oggi.

Chiedo a tutti la preghiera per la riparazione di questo sacrilegio e per coloro che lo hanno perpetrato. In attesa che il Vescovo decida il da farsi in merito a questo evento, informo che sono sospese, nella Chiesa di San Michele, le celebrazioni nei giorni festivi".

Un altro furto era stato messo a segno nel 2019 a San Michele [LEGGI].

Anche il sindaco di Vasto Francesco Menna ha commentato quanto accaduto. "È deplorevole quanto avvenuto nella chiesa di San Michele a Vasto, dove è stata rubata una pisside con le ostie consacrate. Invito a collaborare con gli inquirenti per risalire al responsabile di questo ignobile gesto".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi