Vasto   Attualità 23/12/2021

Il "grazie" della Nuova Direzione Didattica alle comunità di San Marco e San Giovanni Bosco

Dopo un anno e mezzo di accoglienza la scuola Ritucci Chinni torna "a casa"

Il saluto all'Oratorio SalesianoA gennaio gli alunni della scuola primaria Ritucci Chinni, della Nuova Direzione Didattica di Vasto, torneranno nella loro scuola in via Alcide De Gasperi. E, questa mattina, la dirigente scolastica Concetta Delle Donne, insieme ai bambini e al personale scolastico, ha voluto salutare ufficialmente la due realtà che hanno accolto le classi dal settembre 2020 a oggi.

Una "trasferta forzata", quella delle  resa necessaria dai lavori di adeguamento statico della scuola di via De Gasperi, conclusi a fine novembre. Dopo le operazioni di tingeggiatura delle aule e il trasloco del materiale scolastico, il 10 gennaio i bambini torneranno nella loro scuola che, in estate, sarà interessata dal completamento dei lavori con la realizzazione del cappotto esterno. 

Il saluto a San MarcoNell'estate 2020 l'amministrazione comunale aveva dovuto cercare una soluzione alternativa per ospitare le 13 classi della Ritucci Chinni, trovando ospitalità nei locali dell'Oratorio Salesiano della Parrocchia San Giovanni Bosco e della parrocchia San Marco. Una soluzione che - nei progetti iniziali - sarebbe dovuta essere temporanea e si è poi protratta per tutto l'anno scolastico 2020/21 e per i primi quattro mesi di quello in corso. 

Questa mattina, nell'ultimo giorno di scuola prima delle vacanze natalizie, c'è stato il momento di ringraziamento alla presenza del sindaco Francesco Menna e dell'assessore alle politiche scolastiche Anna Bosco, con i sacerdoti Don Nicola Fioriti, Don Massimiliano Civinini e Don Alvaro Forcellini.

"Oggi abbiamo voluto ringraziare le due comunità che ci hanno accolto - spiega la dirigente Delle Donne - con una targa in cui, alle nostre parole di gratitudine, abbiamo aggiunto due citazioni bibliche. Fui forestiero e m'accoglieste e Chiunque riceve uno di tali piccoli fanciulli nel nome mio, riceve me, per esprimere il sentimento di accoglienza e collaborazione che abbiamo vissuto in questi due anni".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi