Vasto   Ambiente 07/12/2021

"Piccoli passi intorno a noi": messi a dimora venti nuovi alberi

L’iniziativa di Masci e Agesci a San Giovanni Bosco

Venti nuovi alberi sono stati piantati nello spazio verde della parrocchia San Giovanni Bosco. L'iniziativa è stata realizzata dagli scout del Masci e del gruppo Agesci Vasto 1, raccogliendo l'idea del parroco Don Alvaro Forcellini. Un gesto concreto "che segna piccoli passi intorno a noi - spiega Giuliana Giuliani del Masci -, ovvero come piantare 1000 miliardi di piante secondo la Coop26 e seguendo il pensiero di Papa Francesco". 

Dopo il lavoro preparatorio, sabato scorso sono state messe a dimora le ultime piante e si è svolta una semplice cerimonia di inaugurazione dell'area che, nel termpo, diventerà un piccolo polmone verde per il quartiere. Il Masci ha provveduto all'acquisto delle piante da frutto "autoctone e di facile manutenzione come melograno, nespolo, giuggiolo e melo antico". I ragazzi dell'alta squadriglia e del noviziato dell'Agesci - dai 15 ai 17 anni - hanno realizzato le buche e messo a dimora le piante, sostenute da pali in cui si leggono anche i nomi delle diverse tipologie. "È stato un vero lavoro di squadra", commenta Giuliani.

All'inaugurazione hanno partecipato anche l'assessore all'ambiente di Vasto, Gabriele Barisano, e l'assessore alle politiche giovanili, Paola Cianci. "Dopo la lettura di un brano dell'Enciclica Laudato si' di Papa Francesco - che ha ispirato l'iniziativa - e un canto scout, è stato simbolicamente piantato l'ultimo dei venti alberi con la benedizione di Don Massimiliano Civinini".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi