Il Comune parteciperà all’asta per l’ex sede della Dc: "al suo posto parcheggi e spazio verde"

San Salvo, l’edificio, in un’altra ala, ospitò anche le poste

Comprare quella che fu la storica sede della Democrazia Cristiana e delle Poste per farne parcheggi e verde pubblico. È con questa intenzione che il Comune di San Salvo parteciperà all'asta per l’acquisto dei due lotti di terreni risultanti dal fallimento n. 13/2015 e siti in via De Vito n. 10/12 e in via Marconi n. 14.

Nel consiglio comunale di stamattina è stata approvata la delibera che autorizza l'ente alla partecipazione. La zona è quella a ridosso della scuola di via De Vito, anch'essa destinata all'abbattimento per ricavarne posti auto

Per il primo cittadino è fondamentale assicurarsi i due lotti per poter dare respiro al centro città notoriamente in crisi di parcheggi: "Occorre concorrere per evitare che quello spazio, tanto importante per decongestionare il cuore del centro storico, venga occupato dai privati che finirebbero per realizzare altre residenze (sostenuti da tutti i bonus fiscali e urbanistici che sono oggi in vigore) e che creerebbero altra grave penuria di parcheggi e di spazi pubblici. Se quell’edificio dovesse andare nelle mani dei privati peggiorerebbe la vivibilità del quartiere oltre a determinare in maniera irreversibile la trasformazione in negativo di quella zona con la colata di ulteriore cemento, che non porterebbe alcun beneficio utile alla città oltre a recare danno al centro storico".

"Sostengo con convinzione che l’interesse pubblico di acquisire l’edificio dell’ex ufficio postale e l’ex sede della Democrazia Cristiana è insito nella realizzazione di nuovi parcheggi e altri spazi pubblici, tra cui parco verde e giochi per i bimbi del quartiere. Il Comune di San Salvo parteciperà quindi alla gara, concorrendo con i privati, auspicando che possa aggiudicarsi i due lotti per la città e nell’interesse pubblico che è sempre supremo".

Sull'argomento critici i consiglieri di opposizione che hanno abbandonato la seduta perché hanno ricevuto la relativa documentazione solo nel pomeriggio di ieri [LEGGI].

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi