Vasto   Attualità 09/11

Accordo raggiunto tra Comune e Asl, il drive in per i tamponi riaprirà in via Don Milani

Nelle scorse settimane il botta e risposta tra Menna e Schael

Il drive through dei carabinieriIl braccio di ferro tra Comune e Asl – e tra sindaco Francesco Menna e direttore generale Thomas Schael – dovrebbe terminare tra qualche giorno con la riapertura dell'agognato drive in per l'esecuzione dei tamponi molecolari.

Da stamattina infatti entra in vigore il divieto di sosta con rimozione coatta all’interno del parcheggio di via Don Milani, il piazzale che per sei mesi (dal 14 gennaio 2021 al 9 luglio scorso) ha ospitato il drive through gestito dall'Arma dei carabinieri. Nell'ordinanza che istituisce il divieto si legge che la sosta non sarà più consentita per permettere l'apertura del drive in.

Il primo cittadino conferma la riapertura che avverrà nei prossimi giorni, ma non c'è ancora una data precisa; restano da risolvere alcuni dettagli per i quali Comune e azienda sanitaria si incontreranno a breve. I costi saranno tutti a carico del Comune, la Asl si impegnerà a fornire il personale necessario (che nella precedente postazione era dell'Arma). 

L'argomento tiene banco da settimane perché con la crescita dei contagi, soprattutto in ambito scolastico, coloro che devono sottoporsi al test – ad esempio i docenti delle classi in cui si sono registrati casi di positività al Covid-19 – sono costretti a recarsi fuori città o a sostenere le spese nelle strutture private. Nel botta e risposta tra primo cittadino e manager Asl, quest'ultimo ha invitato a puntare soprattutto alla campagna vaccinale che a Vasto è indietro rispetto alla media provinciale. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi