Vasto   Cronaca 06/11

Covid-19, a Vasto 10 pazienti in malattie infettive, trasferiti 2 in rianimazione

Da risolvere il problema della mancanza di un drive-in per i tamponi molecolari

Vasto. Ospedale San Pio da PietrelcinaDieci pazienti in malattie infettive. Due in rianimazione trasferiti in altre strutture ospedaliere. Sono questi i dati, forniti dalla Asl a Zonalocale, relativi all'occupazione dei posti Covid nell'ospedale San Pio da Pietrelcina di Vasto.  L'ultimo ricovero in ordine di tempo è stato disposto nelle scorse ore.

Attualmente in città sono 95 le persone positive al Sars-CoV-2. Ieri si sono registrati tre contagi. Dall'inizio della pandemia, i casi di Covid-19 sono stati 1988, di cui 1840 sono arrivati a guarigione, mentre 53 persone sono decedute.

A San Salvo i positivi sono 32, con un incremento di due contagiati nella giornata di ieri.

Tamponi e vaccinazione - Il centro vaccinale è stato spostato, ormai da alcune settimane, dal PalaBcc, che così è tornato a disposizione delle squadre sportive, alla palestra dei salesiani. E proprio la struttura di via Santa Caterina da Siena potrebbe ospitare la postazione per i tamponi molecolari, chiesta nei giorni scorsi da docenti di scuola stufi di dover andare fino a Lanciano per un test diagnostico, oppure di doversi rivolgere a strutture private e pagare il tampone anche più di 50 euro. Ne è scaturito un botta e risposta polemico tra il direttore generale della Asl, Thomas Schael, e il sindaco di Vasto, Francesco Menna. Del possibile utilizzo della palestra dei salesiani per i tesrt diagnostici ha fatto cenno due giorni fa il consigliere regionale Pietro Smargiassi [LEGGI]. 

In base ai dati forniti in settimana dalla Asl, la percentuale di vaccinati a Vasto è inferiore alla media provinciale: 72 per cento contro l'80 registrato mediamente nei 104 comuni del Chietino. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi