CHIUDI [X]
 

L’istituto "Rodari" di San Salvo nel movimento delle "Avanguardie Educative"

Promozione dell’Inclusione e del Diritto allo studio

L’Istituto Comprensivo "Gianni Rodari" di San Salvo è stato inserito fra le 1000 scuole che compongono in Italia il Movimento delle Avanguardie Educative dell’Indire. È una delle prime e poche scuole primarie della provincia di Chieti che promuove l'innovazione didattica per l'Inclusione e il Diritto allo studio dei suoi alunni. 

A partire da questo anno scolastico il "Rodari" aderisce alla sperimentazione Fuori/Dentro la scuola - Spazi flessibili, patrocinata dal Miur, arricchendo e incrementando ulteriormente il Piano dell’Offerta Formativa. 

"Questo approccio pedagogico – spiegano dalla scuola – è basato su percorsi di apprendimento in contesti di vita reale e intende utilizzare le opportunità offerte dalle Ict e dai linguaggi digitali per creare ambienti di apprendimento innovativi, agendo sull’organizzazione delle tre dimensioni fondamentali del fare scuola: la didattica, il tempo e lo spazio".

"Siamo orgogliosi di annunciare la nostra adesione al Movimento Avanguardie che lascia spazio alla didattica collaborativa e inclusiva, al brainstorming e a situazioni di apprendimento continuo – dice il dirigente Vincenzo Parente – Aderendo a questa iniziativa vogliamo volgerci verso una scuola che supera il modello trasmissivo della sola lezione frontale per adottare modelli aperti dove ogni alunno è al centro di una didattica attiva per vivere la scuola come suo luogo di benessere, serenità e crescita. L’inserimento fra le scuole di avanguardie educative è un grande onore e un grande traguardo per il Rodari. È un importante riconoscimento per quanto fatto e si farà per garantire una didattica sempre più aggiornata ed efficace".

 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi