San Salvo   Eventi 22/10

"Il coraggio (S)velato": uguaglianza di genere e diritti umani nello spettacolo in scena a San Salvo

Appuntamento sabato 23 ottobre alle 21, nella sala teatro del centro "Aldo Moro"

Andrà in scena sabato 23 ottobre a San Salvo lo spettacolo teatrale "Il Coraggio (S)velato". A portare la rappresentazione sul palco del teatro del centro culturale "Aldo Moro", l'attrice e regista teatina Margherita D'Onofrio, direttrice artistica di "Petali di Teatro", e la collega Donatella Del Duca. Attraverso l'opera, le due attrici e registe vogliono "dar voce ad una triste realtà, che un senso morale ed umano devono farci sentire vicina: l'oppressione della donna in alcuni Stati del Medio Oriente e l'uso di pratiche abiette come la lapidazione".

L'attenzione delle due artiste verso questa tematica, al momento di grande attualità, risale a molto prima dei recenti avvenimenti in Afghanistan: lo spettacolo, infatti, frutto di un lungo lavoro di studio, ricerca e approfondimento su una cultura diversa dalla nostra, era pronto per essere presentato nel marzo 2020, ma il lockdown ne impedì l'uscita. "La storia raccontata - si legge nel comunicato di presentazione - non si basa su fatti realmente accaduti, ma è una storia verosimile e, attraverso lo svolgimento della vicenda, vengono fuori gli aspetti reali e crudi di una società misogina e martoriata dalle guerre, che prende la religione a pretesto: le regole ed i divieti più assurdi cui le donne devono sottostare, le tante proibizioni che subiscono, le violenze a cui sono sottoposte, l'obbligo a vivere in maniera invisibile, quasi come una negazione della loro identità, fino ad un atto di coraggio che le sveli".

Protagoniste due donne: una mediorientale condannata alla lapidazione e l'altra, una giornalista nordamericana disposta a tutto per aiutarla. "Inevitabile lo scontro iniziale tra due mondi così distanti per cultura, tradizioni, religione - spiegano - ma che attraverso l’empatia ed il sentimento di sorellanza riescono ad incontrarsi, facendoci scoprire quanto siamo simili nelle fragilità, nei desideri, nelle ambizioni, nei sentimenti: nella nostra condizione di essere tutti umani". Uno spettacolo ricco di spunti per riflettere sui diritti umani, sull'uguaglianza di genere e sull'importanza assoluta della cultura come strumento contro la violenza.

Appuntamento sabato 23 ottobre alle 21 nella sala teatro del centro culturale "Aldo Moro". Ingresso gratuito con Green Pass, prenotazione obbligatoria tramite WhatsApp al numero 388.4533707

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi