CHIUDI [X]
 
Vasto   Musica 22/10

"Analisti ne abbiamo?": la canzone di Ianez su chi "alimenta e cavalca il malcontento"

Nuovo singolo "elecro alt-pop" dell’artista vastese

Esce oggi in radio e su tutte le piattaforme digitali Analisti ne abbiamo?”, nuovo singolo di Ianez. L'artista vastese lancia "un'attualissima riflessione sui fenomeni del web che diffondono fake news a macchia d’olio alimentando (o cavalcando?) il malcontento generale".

Nel testo di Ianez si puntano i riflettori su "improvvisatori professionisti che parlano di ciò che non sanno, armati di wi-fi e noia, dispensatori di pareri senza peso, senza spessore che ogni giorno affermano la propria muscolosa incompetenza spinti da un egocentrismo sfrenato che non conosce vergogna, che non conosce buonsenso".

Dopo “New Black”, brano distopico che percorre le affollate strade del degrado sociale e politico, e “Minerva”, una canzone onirica e romantica, Ianez presenta il suo ultimo singolo“Analisti ne abbiamo?” nel quale, accompagnato da un ritmo incalzante e con l’uso di strumenti suonati, l’artista si fa precursore di un genere musicale che lui stesso definisce “Electro alt-pop”.

Analisti ne abbiamo? è "un brano impegnato che affronta, con ironia e un pizzico di sarcasmo, il tema attualissimo dei tuttologi da social network per ridicolizzare quell'approccio oggettivamente dannoso, ignorante e maleducato, alla società virtuale con l’uso scriteriato della rete che crea confusione, nell'accezione più negativa del termine, alimentando e cavalcando il malcontento generale senza avere delle vere basi di discussione o contestazione che rendano il dialogo costruttivo".

Anche in questi brano si rinnova la collaborazione con Lorenzo D'Annunzio e Fabio Tumini della Satellite Records. Dopo il singolo, tra due settimane, arriverà anche il videoclip.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi