"Vasto sarà una città turistica per 12 mesi all’anno"

Le proposte di Alessandra Notaro

Alessandra NotaroAlessandra Notaro, candidata a sindaco di Vasto per le liste La Buona Stagione, Per Vasto, Vasto in Azione e Vasto 5.0. Perché ha voluto sfidare Francesco Menna a un confronto pubblico?
"Non ho lanciato sfide, ho chiesto un confronto sereno al candidato Francesco Menna, regolato da un giornalista deciso di comune accordo, perché lui è il sindaco uscente nei cui confronti abbiamo proposto un programma alternativo. Era un'occasione per far comprendere ai cittadini la nostra rispettiva idea di città e offrire un contributo di contenuti a questa campagna elettorale".

Cosa distingue lei e la sua coalizione dagli altri schieramento in campo alle elezioni comunali di Vasto?
"La nostra coalizione è una squadra che ha condiviso visione e programma per far davvero ripartire lo sviluppo socio-economico di Vasto e del Vastese. Ci distinguiamo per le competenze che siamo riusciti a mettere insieme, abbiamo idee, siamo stati capaci di approfondire tanti progetti contenuti nel nostro programma avvicinando tecnici, aziende e professionisti che hanno già verificato la fattibilità delle nostre proposte. In altre parole abbiamo messo in atto quel metodo di lavoro che vogliamo adottare nell'amministrare questa città: anticipare i tempi e gli strumenti che ci consentiranno di essere pronti a cogliere le numerose occasioni che si presenteranno nel prossimo futuro. Noi non siamo quelli che rincorreranno le emergenze, non siamo quelli che rinunciano a partecipare ad occasioni di reperire risorse perché non danno cosa intendono fare, non siamo quelli del 'non ci sono soldi'".

Quali saranno le principali linee di sviluppo della città con Alessandra Notaro sindaca?
"Le linee di sviluppo di questo territorio passano per un modello dinamico, sostenibile, solidale e partecipato. Abbiamo in mente una città curata, verde, funzionale. Punteremo sulla digitalizzazione della macchina amministrativa e dei servizi, sul potenziamento dell'offerta turistica, sulla rigenerazione urbana con idonea programmazione degli interventi e realizzazione di interventi a mezzo di bando di idee per giovani professionisti. Proporremo percorsi di ausilio alla fragilità e alla povertà anche con progetti che facilitino inclusione e integrazione. Contatteremo tutti gli enti sovraordinati e di gestione per interventi su rete idrica, aree Arap, riserva naturale, porto, variante SS16, ultimo miglio ferroviario, potenzialmento stazione 'Porto di Vasto'. Il tutto con una modalità ampiamente partecipata da parte di associazioni di categoria, terzo settore, di volontariato, comitati e circoli di quartiere".

Da dove comincerà la sua azione amministrativa?
"L'azione amministrativa da subito avrà cura di realizzare in primo luogo un piano dell'offerta turistica per 12 mesi realizzando da subito quella destagionalizzazione che il nostro territorio merita. Avremo necessità di comprendere appieno la situazione finanziaria evidenziando in maniera chiara e trasparente quanto sia grave l'indebitamento del nostro Comune e realizzando una diversa gestione del deficit migliorando le entrate e le riscossioni. Studieremo immediatamente forme di potenziamento dello sportello del catasto a servizio del superecobonus. Ci occuperemo da subito di migliorare trasporti e raccolta rifiuti ma anche della mappatura delle barriere architettoniche e gli interventi urgenti di decoro ad iniziare dalla pulizia delle nostre piazze e dei nostri marciapiedi. Avvieremo la riorganizzazione della macchina amministrativa e lavoreremo su una proposta di partenariato pubblico/privato per la riqualificazione del municipio, degli edifici scolstici e degli immobili pubblici. Creeremo tavoli permanenti di lavoro sul turismo, attività commerciali e industria con la partecipazione dei sindaci del territorio e degli operatori del settore".

Tutela dell'occupazione e lavoro ai giovani, cosa farà se sarà eletta sindaca di Vasto?
"Quanto al lavoro abbiamo la necessità di rendere il nostro territorio attrattivo offrendo infrastrutture e servizi che rendano appetibili gli investimenti. Necessario risolvere una volta per tutte la questione della variante alla SS16, lavorare per ottimizzare i tempi circa l'ampliamento del porto e l'ultimo miglio ferroviario, così da rendere effettivo quel trasporto intermodale che consentirà un arricchimento della filiera logistica oramai imprescindibile anche per le vicine grandi aziende. Abbiamo necessità di partecipare attivamente alla definizione della nostra Zes, ma anche di adottare forme di agevolazione per invogliare investimenti nei capannoni abbandonati privilegiando insediamenti green. È altresì necessario ampliare e qualificare l'offerta turistica guardando al mare ma anche al nostro entroterra. Puntare sulla cultura che può anche generare lavoro è un altro imperativo: riapertura di cinema, tratri, percorsi d'arte e valorizzazione del nostro patrimonio artistico e culturale, area eventi. Abbiamo necessità di ampliare l'offerta formativa dei nostri giovani, favorendo percorsi specializzanti post-diploma e professionali".

Quali saranno le iniziative per gli anziani, spesso dimenticati nelle campagne elettorali?
"Gli anziani sono una risorsa da porre concretamente a servizio della nostra comunità. Abbiamo già presentato in alcuni quartieri idee volte a realizzare con loro progetti di sostegno alle fragilità attraverso lavoratori di mestieri ed antiche arti ma anche orti urbani. Abbiamo necessità di creare per loro centri di aggregazione e socialità e di preservare al meglio quelli esistenti".

Salvare il Tribunale è ancora possibile?
"La situazione del Tribunale è gravemente compromessa ma è un imperativo tentare sino alla fine di realizzare soluzioni già proposte per salvaguardare il nostro presidio di legalità in una zona, come la nostra, a grande rischio di infiltrazione della criminalità organizzata".

Carenza idrica, come affrontarla?
"La carenza idrica richiede investimenti sia per e nostre condotte idriche sia per la realizzazione di nuovi potabilizzatori. Il PNRR ha le risorse adatte e la Regione Abruzzo ha un'occasione unica per ottenere fondi ideonei per questi investimenti. Spetta all'amministrazione comunale pretendere questi interventi nel nostro territorio suggerendo anche la tipoligia degli interventi da realizzare con sistemi innovativi e partecipare attivamente alla programmazione degli stessi".

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi