CHIUDI [X]
 
Vasto   Politica 19/09

Pennetta: "Liste d’attesa lunghissime, i vastesi si sentono abbandonati dalla sanità"

La candidata sindaca: "L’ospedale non può continuare a essere mortificato"

Angela Pennetta (comitato civico L'Arcobaleno)"Abbandonati. Così si sentono i cittadini di Vasto, così ci sentiamo tutti noi. Sotto gli occhi di tutti il funzionamento a intermittenza, per non dire di peggio, dei servizi essenziali. Primo fra tutti, il più importante di tutti: la sanità pubblica". Lo afferma Angela Pennetta, candidata alla carica di sindaco di Vasto per le liste civiche L'Arcobaleno e L'Orizzonte è Vasto.

"Ancora in questi giorni, tante segnalazioni e tanto sconforto da parte di persone che sono state messe di fronte all’impossibilità di prenotare esami e visite presso il nostro ospedale o di ottenere la risposta attesa da tempo. C’è chi racconta, per esperienza vissuta, di levatacce al mattino presto per essere primi nella fila, con esiti però disastrosi: non c’è mai posto; o di telefonate che durano ore al centralino in attesa di prendere la linea, e anche qui per sentirsi rispondere: 'ci dispiace, ma…'. Tutto questo per la nostra città, per noi cittadini, in particolare per i più deboli che non hanno alternative di cure oltre al servizio sanitario regionale, è inaccettabile".

"L’ospedale di Vasto - prosegue - non può continuare a essere mortificato così come da anni succede, per logiche che rispondono solo e soltanto a numeri e costi. Non lo merita il personale sanitario tutto, medici, infermieri, operatori e assistenti, che lavora per noi in condizioni assolutamente critiche. L’ospedale di Vasto deve tornare a essere un centro di eccellenza per la città e per l’intero bacino che serve e che punta a servire. Siamo in una zona di confine che può essere attrattiva anche per i territori limitrofi, c’è scritto nel piano sanitario che la dimensione dell’ospedale di Vasto è quella di polo sanitario di frontiera: benissimo, la Regione Abruzzo ci metta nelle condizioni di esserlo davvero. Se ci candidiamo a essere ospedale di riferimento anche per il Molise costiero e per l’alta Puglia bisogna dimostrare di essere all’altezza del ruolo cui si ambisce. E allora ci sia coerenza, almeno un poco, tra gli annunci politici e gli atti aziendali: è quello che chiediamo perché è un diritto di tutti noi cittadini".

"L’amministrazione comunale deve far sentire la sua voce, deve battere i pugni. Deve protestare contro riduzioni, tagli e servizi a singhiozzo. Noi - conclude Angela Pennetta - siamo pronti a dare battaglia, a differenza di chi si è mostrato finora sempre afono e sempre accondiscendente anche su scelte francamente inaccettabili per Vasto".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi