CHIUDI [X]
 
Vasto   Cronaca 16/09

Sala slot ancora aperta alle 3.45, sanzionato il titolare

La polizia multa anche un bar che diffondeva musica dopo le 2

Foto di repertorioSala slot aperta ben oltre dopo l'orario consentito e nessun controllo per evitare l'uso dei giochi da parte di minori: per questi motivi il titolare di un'attività vastese è stato sanzionato dagli agenti del commissariato coordinati da Fabio Capaldo.

La volante, poco prima delle 4 del mattino, è stata insospettita dalle luci accese e dalla porta d'ingresso socchiusa. All'interno gli agenti hanno identificato un uomo intento a giocare alle slot, il quale ha dichiarato di essere entrato alle 2.30 quando c'erano anche altri avventori allontanatisi poco dopo. Gli agenti inoltre hanno constatato l'assenza di addetti alla vigilanza dell’attività il cui orario di chiusura è stabilito alle 21. All’interno erano presenti sei slot accesi e funzionanti e due cambiamonete. 

"Come stabilito dal questore di Chieti nella Tabella dei giochi proibiti in corso di validità ex art.110 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza – spiega Capaldo – l’orario di accensione degli apparecchi da intrattenimento elettronici vietati ai minori deve avvenire dopo le ore 10 e può proseguire fino alla chiusura dell’attività. Inosservando la prescrizione, il titolare dell’attività ha continuato a incassare le giocate, fra l’altro con modalità tali da non vigilare sul divieto di utilizzo dei giochi da parte di minori, per il fatto che il locale era totalmente impresidiato".
Al trasgressore è stata contestata la violazione amministrativa punita con la sanzione da 516 a 3.098 euro, già pagata dal trasgressore in misura ridotta (il doppio del minimo).

La polizia ha inoltre sanzionato il titolare di un noto bar del centro storico di Vasto "per aver diffuso alle ore 2.10 musica con una cassa acustica davanti la porta d’ingresso del locale, in violazione dell’ordinanza del sindaco di Vasto n.48 del 15.7.2021 che stabilisce alle ore 1.00 il limite orario per l’interruzione dell’attività musicale dei pubblici esercizi".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi