CHIUDI [X]
 
Vasto   Politica 16/09

Inizia la guerra dei manifesti. FdI scrive al prefetto: "Menna scorretto occupa spazi altrui"

La polemica

Vasto. Manifesti elettorali in via San MicheleA Vasto la guerra dei manifesti elettorali è iniziata. A colpi di segnalazioni al prefetto. Il segretario di Fratelli d'Italia, Piernicola Carlesi, punta il dito contro il comitato elettorale di Francesco Menna, sindaco uscente e ricandidato per il centrosinistra.

"L'amministrazione comunale uscente - scrive Carlesi in un comunicato - ha predisposto spazi insufficienti e troppo piccoli per le affissioni dei manifesti dei candidati a sindaco, e il sindaco Menna risolve il tutto facendo attaccare scientemente in tutta la città i suoi manifesti in un formato più grande degli spazi assentiti, andando ad occupare totalmente ed impunemente gli spazi elettorali degli altri candidati. Tanto i vigili non li coprono.

La prepotenza del sindaco uscente è tale da avergli fatto stampare e affiggere dei manifesti XL extra large non curante delle dimensioni S small che lui stesso ha riservato agli spazi istituzionali per i tabelloni elettorali, ma mentre tutti i suoi avversari si sono attenuti, loro malgrado, alle regole imposte dalla amministrazione comunale uscente, il sindaco Menna le sta violando mostrandosi scorretto fino all'ultimo.

La paura di perdere per Menna è tanta (e a ragione), ma il primo cittadino deve imparare a rispettare le regole del gioco democratico al pari di tutti i cittadini e per questo Fratelli d'Italia, dopo aver ricevuto diverse segnalazioni dai cittadini vastesi, ha chiesto l'intervento urgente del prefetto affinché a Vasto sia ripristinata la legalità e obbligata la polizia municipale a coprire immediatamente gli spazi abusivi del 'proprio' sindaco Menna, provvedendo a sanzionare (speriamo pesantemente) sia il sindaco che il committente responsabile dell'affissione abusiva".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi