CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


20 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 12/09

"Scuola Ritucci Chinni non riapre a settembre, dall’assessora Bosco promessa non mantenuta"

La polemica di Dina Carinci (M5S-ChiAmaVasto-Vasto d’amare)

Vasto. La scuola Ritucci Chinni"La Ritucci Chinni non riaprirà all’inizio dell’anno scolastico e i disagi per le famiglie degli alunni continueranno almeno fino a metà novembre, perché i lavori di ristrutturazione non sono stati ultimati nei tempi previsti". Lo afferma Dina Carinci, candidata sindaca di Movimento 5 Stelle, ChiAmaVasto e Vasto d'amare, 

"È quanto si apprende dalla determinazione dirigenziale numero 816 del 7/09/2021 che proroga fino al 15 novembre il comodato d’uso delle aule presso l’Opera dei Salesiani. Il Comune provvederà, come controprestazione, al rifacimento del piazzale della struttura. Tutti contenti quindi, a parte alunni e famiglie. I lavori sono in ritardo e, a pagare - commenta Carinci - è sempre il solito Pantalone. In data 16 aprile 2021, sul sito del Comune, l’assessore Bosco aveva assicurato: 'Anche nel caso del plesso Ritucci Chinni garantiremo il rientro nelle classi di via Alcide De Gasperi entro settembre 2021'. La vicenda conferma che l’assessore Bosco non è in grado di garantire un bel niente, in perfetta sintonia con l’assessore ai Lavori pubblici, Forte, che non riesce mai a prevedere quando le opere avranno inizio e quando termineranno. Aspettiamo con ansia il 15 novembre 2021: riusciranno i nostri eroi - chiede Dina Carinci - a ultimare un’opera che ha accumulato così tanti inaccettabili ritardi?".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi