CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


20 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Politica 11/09

Pini condannati all’abbattimento: il comitato sarà ascoltato, ma le motoseghe non si fermeranno

La vicenda della villa comunale in consiglio comunale

Sì all'ascolto del comitato, ma i lavori vanno avanti. È quanto deciso dal consiglio comunale di San Salvo ieri sul progetto di riqualificazione di via Istonia che prevede l'abbattimento di 26 pini

La discussione si era aperta con la mozione presentata dal consigliere di opposizione Fabio Travaglini che chiedeva l'ascolto del comitato civico ambientalista di San Salvo, la stesura del regolamento per il verde pubblico e la sospensione dei lavori in attesa del risultato di tali interlocuzioni.

A rispondere a Travaglini è stata la consigliera di maggioranza Elisa Marinelli che ha ribadito che i lavori non possono essere ritardati: "Non possiamo accettare la sospensione dei lavori perché rischiamo di perdere il finanziamento regionale se non terminiamo entro il 31 dicembre". 

"Ha poco senso convocare il comitato dopo che sono iniziati i lavori", ha replicato Travaglini, ma la mozione, emendata, è stata approvata all'unanimità: comitato civico ambientalista e altri portatori d'interesse saranno convocati dalla commissione Ecologia e ambiente e saranno avviati i lavori per la scrittura di un regolamento comunale per il verde pubblico.

A questo punto, è presumibile che le motoseghe entreranno in azione già nei prossimi giorni. Il comitato – che alcuni giorni fa si è radunato sotto i pini condannati all'abbattimento – chiede di rivedere il progetto con il coinvolgimento di altri tecnici per salvare gli alberi e ripensare la sostituzione di questi con specie non autoctone e prato inglese.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi