Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


21 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Ambiente 31/08

"No" dal Comitato di gestione di Punta Aderci all’impianto della Es.Cal.

La documentazione sarà inviata al commissario nominato dal prefetto

Il Comitato di gestione della Riserva di Punta Aderci si esprime con un parere negativo riguardo l'insediamento del cementificio a freddo a Punta Penna

Si arricchisce di un nuovo capitolo l'annosa vicenda dell'attività produttiva che la Escal ha intenzione di avviare nella zona industriale vastese. Oltre al ricorso promosso da Wwf e Legambiente (accolto dal Tar), era stata la stessa società a rivolgersi al tribunale amministrativo contro alcune anomalie nell'iter burocratico. Il tribunale lo ha accolto dichiarando inefficace la Vinca e intimando al Comune di concludere il procedimento entro 40 giorni. Passati questi, davanti ai termini non rispettati, il prefetto di Chieti ha nominato un commissario, Maurizio Formichetti, per rendere esecutiva la sentenza.

Ieri, il Comitato di gestione della Riserva di Punta Aderci ha espresso parere negativo sull'insediamento e ora la documentazione sarà inviata al commissario Formichetti. All'incontro del comitato erano presenti l'assessore all'Ambiente Paola Cianci (nelle vesti di presidente su delega del sindaco Francesco Menna), il dirigente del servizio Parchi e Riserve Luca Mastrangelo, l'ingegnere Nicola Bernabeo dell'Arap e l'avvocato Maria Grazia Mancini per le associazioni ambientaliste (assente per motivi di lavoro Massimo Di Gennaro dell'Arta Abruzzo).

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi