Timeout - Lanciano, verso le elezioni amministrative Ospiti: Ivaldo Rulli - candidato a sindaco Movimento Rilanciamo Lanciano, Mario Giancristofaro - giornalista CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


21 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 30/08

Si va verso il ritorno in aula, in due scuole ancora cantieri aperti

Proseguono i lavori in corso a Santa Lucia e Ritucci Chinni

Scuola Santa Lucia (foto d'archivio)Anche a Vasto si va verso la riapertura delle scuole, fissata al 13 settembre in tutto l'Abruzzo, con alcuni nodi ancora da sciogliere. Restano in vigore le norme anti-Covid sul distanziamento negli edifici scolastici e per questo nove classi della scuola media Paolucci continueranno ad essere dislocate nel vicino istituto ex Gabrielini. "Quest'anno avremo 30 classi - spiega la dirigente Sandra Di Gregorio - molto numerose. Con questi numeri si farebbe fatica ad avere spazio per tutti anche senza norme anti-Covid". Resteranno distaccati dalla sede di via Bachelet anche alcuni uffici di segreteria della scuola primaria Martella. "Le norme ci impongono di mantenere il distanziamento tra dipendenti", dice Maria Pia Di Carlo, dirigente dell'istituto comprensivo Rossetti.

In estate ci sono stati alcuni lavori nelle scuole comunali. Nei giorni scorsi è stato completato il rifacimento del piazzale esterno della scuola primaria Spataro. All'istituto Rossetti è stato realizzato un nuovo campo polisportivo "finanziato da famiglie, benefattori e dall'amministrazione comunale", ricorda la dirigente Di Carlo.

I lavori alla scuola Ritucci ChinniI cantieri. Sono due gli istituti scolastici, chiusi dalla scorsa estate, ad essere oggetto di lavori di cui, a quindici giorni dalla prima campanella, non è stata resa nota la data di completamento. Alla scuola dell'infanzia Santa Lucia, dell'Istituto Comprensivo Rossetti, dallo scorso aprile erano iniziati i lavori di miglioramento sismico con l'obiettivo, annunciato dall'amministrazione [LEGGI] di far rientrare i bambini nella sede di via della Libertà a settembre. A giugno 2021 c'era però stata la sospensione dei lavori, per la redazione del progetto di perizia di variante "in considerazione della necessità di approfondire le indagini sulla consistenza statica dell’immobile e per eseguire eventuali lavorazioni aggiuntive", come si legge nella delibera della giunta, datata 20 agosto, in cui vengono impegnati altri 52mila euro per lavori aggiuntivi rispetto a quelli inizialmente previsti. Nell'anno scolastico 2020/2021 le nove classi dell'infanzia sono state accolte nella sede della primaria Martella. A oggi non è stata resa nota la data di riconsegna della struttura rimessa a nuovo e, secondo quanto riferito dalla scuola, ci si prepara al nuovo anno scolastico valutando più soluzioni.

È ancora cantiere anche la scuola primaria Ritucci Chinni, della Nuova Direzione Didattica. Chiusa a luglio 2020 per lavori al solaio che sarebbero dovuti terminare in qualche mese [LEGGI] in corso d'opera è emersa la necessità di procedere anche all'adeguamento statico. Tra revisione dei progetti e approvazione del bilancio, i lavori sono iniziati solo lo scorso 1 giugno [LEGGI], con una durata - come da cartello di cantiere - fissata in 150 giorni. L'anno scorso gli alunni sono stati divisi tra le aule dell'Oratorio Salesiano e quelle della parrocchia San Marco. Il cantiere è in piena attività e, considerato che prima della ripartenza delle lezioni sarà necessario almeno qualche giorno per riallestire le aule, appare improbabile che i cancelli dell'edificio di via De Gasperi possano riaprirsi già il 13 settembre. Potrebbe essere quindi necessario proseguire temporaneamente con le soluzioni già adottata nell'anno 2020/2021. Anche per questa scuola non è stata ancora resa nota la data ufficiale di termine dei lavori.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi