Timeout - Lanciano, verso le elezioni amministrative Ospiti: Ivaldo Rulli - candidato a sindaco Movimento Rilanciamo Lanciano, Mario Giancristofaro - giornalista CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


21 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

"La penna insonne": a Casalbordino la presentazione del libro di poesie di Giorgia Teresa Di Lullo

Martedì 31 agosto appuntamento dell’Associazione Nuovo Umanesimo

Si terrà martedì 31 agosto alle 21 la presentazione del volume di poesie “La penna insonne” di Giorgia Teresa Di Lullo. Sarà la piazzetta di Palazzo Furii a Casalbordino ad ospitare l'appuntamento dell'Associazione culturale Nuovo Umanesimo. Dopo il saluto del sindaco di Casalbordino Filippo Marinucci, animerà la serata con l’autrice Maria Alba Simigliani dell’Associazione Culturale Nuovo Umanesimo. Durante la presentazione saranno esposti gli acquerelli di Bianca Benedetti. Nel rispetto della vigente normativa anti covid i posti saranno limitati e la partecipazione sarà consentita fino ad esaurimento degli stessi.

Giorgia Teresa Di Lullo, insegnante, è una storica associata e sostenitrice dell’Associazione Culturale Nuovo Umanesimo ed è autrice di pregevoli volumi di poesie, i cui proventi ha sempre devoluto in beneficenza. "Abbiamo assistito alla fioritura di un ricco canzoniere dalle mille sfumature: dai toni brillanti e vivaci a quelli più cupi e drammatici, dal tocco lieve a quello più grave ed acuto – leggiamo nella prefazione del libro curata da Maria Alba Simigliani – abbiamo beneficiato di un profluvio rigoglioso di parole ironiche e tristi, astratte e contingenti che l’autrice cerca, scova, sceglie con gusto e sapienza per dar luogo a liriche che si muovono tra l’etereo ed il prosaico, fra fisica e metafisica, fra microcosmo e macrocosmo, nella difficile ricerca di quel sereno equilibrio che renda meno cocente la solitudine, più lieve la somma degli anni e tolga spazio a noia ed angoscia".

La Penna insonne è la sua ultima fatica letteraria. Dopo la scorpacciata di sapere e di parole durata una vita Giorgia Teresa Di Lullo mette i suoi segreti in questi versi, apre il suo cuore, offre il suo estro con generosità, come segno di vicinanza anche durante l’isolamento ed è il distanziamento imposto dal Coronavirus” (dalla prefazione).

 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi