Timeout - Lanciano, verso le elezioni amministrative Ospiti: Ivaldo Rulli - candidato a sindaco Movimento Rilanciamo Lanciano, Mario Giancristofaro - giornalista CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


21 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Gissi   Cronaca 10/08

Branco di 30 cinghiali ogni sera in paese, sindaco ordina l’abbattimento: "Era necessario"

Ieri il primo appostamento della polizia provinciale: uccisi quattro ungulati

Gissi. Cinghiali abbattuti in nottata dalla polizia provincialeUn branco di cinghiali attraversa tutte le sere il paese mangiando rifiuti, perciò il sindaco ne ordina l'abbattimento. Succede a Gissi, dove la polizia provinciale ha iniziato ad applicare ieri il provvedimento varato dal primo cittadino, Agostino Chieffo. Un'ordinanza fino ad ora unica nel Vastese. 

"Siamo stati costretti a farla, perché circa trenta esemplari scorrazzano per il centro abitato", dice Chieffo. "Non ci sono tanti provvedimenti del genere perché l'iter è complesso: servono un accordo con la polizia provinciale e i pareri di diversi enti. Si tratta di una misura necessaria. Il rischio è che questi ungulati, che si riproducono ogni quattro o cinque mesi, arrivino a diventare duecento. Per questo, abbiamo preso una serie di contromisure, anticipando al pomeriggio la raccolta della spazzatura per evitare che i cinghiali di notte possano cibarsi di immondizia, chiudendo fisicamente alcuni passaggi per rendere difficile l'accesso del branco al centro abitato e, infine, emanando un'ordinanza per la cattura e l'abbattimento".

L'imboscata è scattata ieri. Gli agenti provinciali si sono appostati in un luogo in cui transitano i cinghiali diretti al paese e ne hanno uccisi quattro. "Gli appostamenti - annuncia Chieffo - proseguiranno nei prossimi giorni, anche attraverso braccate coi cani e coinvolgendo i selecontrollori. Tutto questo - afferma - è necessario non solo per tutelare la sicurezza stradale, ma anche per ovviare a un problema igienico-sanitario, visto che questi animali rompono i contenitori del pattume e si nutrono di rifiuti".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi