CHIUDI [X]
 
Vasto   Cronaca 09/08

Incendio al Belvedere Romani innescato da fuochi per una nascita: denunciato il responsabile

Rischia la reclusione da uno a cinque anni per incendio colposo

È stato identificato e denunciato il responsabile dell'incendio che la notte del 2 agosto ha aggredito la vegetazione dell'area tra il Viadotto Histonium e il Belvedere Romani [LEGGI].

Così il commissario Rosetta Di Santo ricostruisce la vicenda: "Poco dopo l'una di notte di lunedi 2 agosto, nel pieno centro storico di Vasto un incendio ha devastato la vegetazione sul costone che dalla villa, sede del monumento all'emigrante, è arrivato a lambire la strada istoniense, che collega il centro cittadino alla marina. Le fiamme che hanno avvolto la vegetazione secca, alimentate dal vento caldo e dalla elevatissima temperatura del giorno, hanno minacciato le abitazioni e gli utenti della strada cittadina. I cittadini, presi dal panico, hanno assalito i numeri di emergenza. Alcuni di loro si sono prodigati nel tentativo di spegnere le fiamme, che sono state poi definitivamente domate a seguito dell'intervento del personale della protezione civile prima e dei vigili del fuoco dopo.

Alle prime luci dell'alba - spiega - il personale del commissariato di Vasto ha effettuato un sopralluogo volto ad accertare lo stato dei luoghi ed acquisire elementi utili a risalire alle cause dell'evento. L'attività investigativa svolta, corredata altresì da rilievi fotografici ed acquisizione probatorie, ha permesso di accertare che, in concomitanza con l'insorgere delle fiamme erano stati accesi dei fuochi pirotecnici. Il sopralluogo effettuato ha infatti consentito di rinvenire un accendino e dei residui di fuochi pirotecnici esplosi.

Con l'attività di controllo svolta in seguito sui social media, i militari hanno inoltre trovato "materiale video riguardante dei festeggiamenti per una nascita, pubblicati nei minuti coincidenti con l'accensione dei fuochi pirotecnici. Dall'attento studio dei filmati si è appurato che le riprese ritraggono l'esplosione di fuochi artificiali sopra il cielo 'della villetta dell'emigrante', luogo interessato dall'incendio. Il materiale tratto dai social media e quello acquisito in sede di sopralluogo hanno permesso di identificare l’autore del reato, che è stato denunciato per accensioni pericolose, in quanto senza licenza dell’autorità di Polizia di Stato, ha acceso fuochi d'artificio in un luogo abitato e per il reato di incendio colposo, delitto quest'ultimo punito con la reclusione da uno a cinque anni. Le indagini proseguono ad accertare le responsabilità di eventuali correi".

 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi