Vasto   Ambiente 09/08

Ancora incendi, il Foce rinnova il no ai fuochi del 16: "Ora è anche questione di ordine ambientale"

"L’amministrazione ci ripensi; fondi per un nuovo parco o spettacolo con droni"

(Immagine di repertorio)Quella di ieri è stata un'altra domenica di fuoco, con vasti roghi che hanno interessato diverse zone della città. Con l'emergenza incendi che non accenna ad allentare la morsa sul territorio, e in vista del ferragosto vastese e del tradizionale spettacolo pirotecnico previsto per lunedì 16 agosto, il Foce (Forum Civico Ecologista), torna a rinnovare l'appello fatto nei giorni scorsi al Comune di Vasto, con cui l'associazione chiedeva l'annullamento dei fuochi artificiali, ritenuti "inquinanti e inopportuni in una stagione in cui i grandi incendi hanno devastato importanti bacini di biodiversità". 

"I gravi incendi scoppiati ieri a Vasto - torna a sottolineare il Foce in un comunicato - non possono che portarci a rinnovare la richiesta da noi avanzata il 5 agosto scorso circa l'annullamento dei fuochi pirotecnici previsti in occasione del ferragosto vastese. Lo ribadiamo ancora: i consueti fuochi d'artificio sono gestiti da professionisti e da personale altamente qualificato che hanno tutte le competenze per evitare che i fuochi possano provocare altri incendi, ma le fiamme dei giorni scorsi hanno devastato centinaia di ettari di vegetazione, preziosi habitat e bacini di biodiversità, migliaia di animali sono rimasti vittime dei roghi, e le fiamme hanno costretto decine di persone ad evacuare le proprie abitazioni. Dinanzi a tali fatti - dichiarano - l'annullamento dei fuochi d'artificio non solo troverebbe legittimazione nel senso di solidarietà nei confronti dei territori coinvolti dagli incendi, ma sarebbe giustificato anche per motivi di ordine ambientale ed ecologico: basti pensare ai fumi prodotti dagli incendi che hanno ulteriormente intasato l'aria già afosa (quelli di ieri in particolare erano visibili da tutta la città e non solo).

A tal proposito - aggiungono - ci chiediamo perché ai fumi degli incendi aggiungerne altri attraverso i fuochi d'artificio i quali, scoppiando, tra l'altro liberano ingenti quantità di inquinanti come PM2,5 e PM10 e materiali tossici quali acidi e metalli pesanti. Il tutto proprio in un momento in cui è necessario purificare l'aria. Nei prossimi giorni, inoltre, è previsto un nuovo rialzo delle temperature le quali, secondo le previsioni, raggiungeranno anche i 40°, tanto che il capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, ha chiesto di prestare la massima attenzione per i più che probabili incendi. È dunque così fondamentale sovraccaricare l'atmosfera attraverso i fumi inquinanti dei fuochi pirotecnici? Secondo noi sarebbe un errore gravissimo".

E dall'associazione arrivano due proposte in alternativa ai fuochi artificiali: "la prima - affermano - è quella di investire quei 10mila euro per la creazione di un nuovo parco cittadino attraverso la piantumazione di nuovi alberi; l'altra è quella di utilizzare il finanziamento per i fuochi pirotecnici per un evento ad impatto zero, come ad esempio uno spettacolo di luci con i droni, ormai ampiamente impiegati in luogo dei fuochi pirotecnici in tantissime città. La città, in questo modo, ne beneficerebbe di gran lunga".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi